Grandi speranze per le staminali da liquido amniotico

Nuove prospettive sul fronte delle cellule staminali: anche quelle prelevate dal liquido amniotico possono dare origine a ogni tipo di cellula che costituisce il corpo umano. La scoperta è stata riportata dalla rivista Oncogene e svela una maggiore potenzialità  degli elementi cellulari contenuti nel liquido rispetto a quanto inizialmente pensato. La sua applicazione potrebbe aumentare il numero di malattie e condizioni patologiche trattabili utilizzando questo tipo di cellule staminali. Lo studio è stato condotto in collaborazione da Anthony Atala, direttore del Wake Forest Institute for Regenerative Medicine di Winston-Salem (North Carolina) e Markus Hengstchlager dell’Universita’ di Medicina di Vienna. In passato il gruppo di ricerca di Atala aveva per primo isolato le cellule staminali dalla placenta e dal liquido amniotico. Oggi, attraverso la stessa metodologia, gli scienziati sono riusciti a isolare altre due linee staminali dal fluido che circonda il feto in via di sviluppo e a ottenere la loro trasformazione in aggregati di cellule, i corpi embrionali, in grado di dare origine a pressoché tutti i tipi di cellule adulte. Inoltre, in questa stessa ricerca è stata identificata la proteina che regola il passaggio da cellule staminali a corpi embrionali, mTOR. Secondo Hengstshlà¤ger queste cellule potrebbero diventare un’utile fonte di materiale sia per studiare alcune malattie genetiche, sia nella medicina rigenerativa. Infatti le cellule amniotiche possono essere coltivate in grandi quantità  e sono disponibili immediatamente durante la gravidanza e al momento della nascita. Inoltre questo tipo di cellule è a minor rischio di generazione di tumori e, quindi, potrebbe essere più adatto all’utilizzo clinico. “Bisogna ancora dimostrare se queste cellule sono versatili tanto quanto quelle embrionali, ma i risultati sono incoraggianti”, ha affermato Atala. Atualmente il suo gruppo di ricerca è impegnato nell’applicazione di queste ricerche al trattamento di malattie renali e del diabete. Fonte: A Valli, M Rosner, C Fuchs, N Siegel, C E Bishop, H Dolznig, U Mà¤del, W Feichtinger, A Atala, M Hengstschlà¤ger. Embryoid body formation of human amniotic fluid stem cells depends on mTOR. Oncogene (23 November 2009)

Articoli correlati

Una risposta a “Grandi speranze per le staminali da liquido amniotico”

  1. cordone ombelicale scrive:

    non sapevo che le staminali potessero essere prelevate anche da liquido amniotico ero a conoscenza solo di quelle del cordone ombelicale