Contenitore di aghi usati fai da te

Hà¢n Pham ha inventato un interessante contenitore di aghi usati fai da te chiamato “Antivirus“. L’interesse per questo argomento lo ha coltivato in seguito a una infezione contratta da piccolo, dopo essersi punto con un siringa usata, così ha realizzato un dispositivo in materiale plastico da applicare sulle lattine vuote delle bibite -a basso costo- per i Paesi in via di sviluppo. Antivirus aderisce alla superficie superiore della lattina e, una volta inserito non può più essere rimosso. A seconda della dimensione della lattina trovano spazio dai 200 ai 400 aghi usati con un costo minimo di soli 83 centesimi di dollaro. A molti questo dispositivo potrebbe sembrare inutile o comunque superfluo per i Paesi del terzo mondo, in realtà  non è vero, basti pensare che solo nel 2005, in seguito alla puntura di aghi infettati, 260000 persone hanno contratto l’Aids, 1,3 milioni sono morte prematuramente e 23 milioni sono morte per epatite.

Articoli correlati

3 Risposte a “Contenitore di aghi usati fai da te”

  1. Antonio R. scrive:

    eh una buona idea per alleviare questo problema…

  2. Lefeunoir scrive:

    “basti pensare che solo nel 2005, in seguito alla puntura di aghi infettati, 260000 persone hanno contratto l’Aids, 1,3 milioni sono morte prematuramente e 23 milioni sono morte per epatite.”

    Forse perchè non avendo un sufficiente numero di aghi nuovi, sono stati costretti a riutilizzarli + volte per risparmiare?
    Non credo serva a risolvere la cosa..

  3. Laura scrive:

    beh se consideri che in molti paesi come l’africa si cammina a piedi nudi è facili pensare che qualcuno si punga inavvertitamente