Staminali e cancro al colon

Scoperta tutta italiana dell’Istituto Superiore di Sanità  (ISS) guidato da Ruggero De Maria sulle cellule staminali responsabili di scatenare il cancro al colon. L’individuazione delle staminali è stata resa possibile coltivando in vitro i due tipi di cellule presenti nel tumore al colon: circa il 98% cresce per 2 settimane e poi muore, mentre il 2% cresce senza limiti temporali. Infatti, come affermato dallo stesso De Maria, queste particolari cellule in coltura da oltre un anno e mezzo, continuano ancora ad espandersi. Queste cellule staminali -particolarmente aggressive- sono pochissime, come già  detto solo il 2% del totale, ma molto pericolose per l’uomo e con la loro individuazione si potranno sviluppare farmaci in grado di combatterle.

[via repubblica]

Spiacente, non è possibile commentare.