Sauna, smog, obesità nemici della fertilità maschile

spermatozoiChi l’avrebbe mai detto che sottoporsi a delle sedute ricorrenti di sauna può essere nocivo per la fertilità maschile? Lo studio, effettuato su 10 giovani che per tre mesi si sono sottoposti ad un quarto d’ora di sauna due volte alla settimana, ha dimostrato che l’aumento della temperatura dei testicoli provoca una diminuzione del numero di spermatozoi eiaculati che possono arrivare a ridursi fino al 50%.

La ragione è semplice, i testicoli mantengono una temperatura di due gradi inferiore alla temperatura corporea, un aumento di due gradi della temperatura provoca un’alterazione del numero di spermatozoii prodotti, la situazione si ristabilizza da sola con il tempo, grazie a delle molecole riparatrici.

Ma non è tutto, già da tempo si parlava degli effetti negativi dello smog e dell’obesità sulla fertilità, secondo l’ultima ricerca condotta su 2.123 ragazzi di 18 anni quello che prima pareva essere un problema che andava ad interessare solo gli uomini in età più matura, adesso è una realtà che va a coinvolgere anche i più giovani.

Generalizzando è stata osservata una riduzione del 10% della lunghezza del pene che a riposo è arrivata ad essere di 8,9 centimetri, a fronte dei 9,7 centimetri iniziali, molto peggio per 52 ragazzi, 15 dei quali obesi, il cui pene era arrivato a misusare 6 centimetri.

Un “micropene”, così è stato definito, influisce ovviamente in maniera negativa sulla capacità riproduttiva dei giovani.

Una risposta a “Sauna, smog, obesità nemici della fertilità maschile”

  1. edo scrive:

    MA CHI SCRIVE QUESTE FESSERIE??? MICROPENE DA SMOG “GENERALIZZANDO”?? MAH… SE FOSSE IL MIO BLOG TOGLIEREI CERTAMENTE QUESTO ARTICOLO!!!

Rispondi