Infarto, può essere ereditario

cuore

Recenti studi hanno dimostrato che l‘infarto del miocardio può essere ereditario. Se in un primo momento si poteva pensare alla lontana che il rischio di infarto in un soggetto sano potesse essere legato ad una componente ereditaria oggi tutto questo è stato, finalmente, dimostrato scientificamente.

L’esperimento è stato condotto dall‘Università di Verona su alcune cavie da laboratorio, la ricerca è partita un gene chiamato LOX 1, recante un recettore capace di attrarre il colesterolo cosidetto “cattivo”, meglio noto come LDL, sulle pareti dei capillari venosi e arteriosi. L’accumulo di questa sostanza a lungo termine porta alla formazione delle, senza dubbio note, placche arteriosclerotiche.

I ricercatori hanno selezionato le cavie portatrici del gene ed hanno disattivato quest’ultimo, hanno poi sottoposto gli animali ad un’alimentazione ricca di grassi e ipercalorica accompagnata da una vita piuttosto sedentaria, nonostante tutto nelle cavie NON è insorto l’infarto miocardico.

Questa scoperta è fondamentale e permetterà, forse, in un futuro di intervenire anche sulle persone riducendo la mortalità. Ovviamente la scoperta non autorizzaModifica articolo ‹ BioBlog — WordPress le persone a condurre una vita sregolata, è da tenere a mente che questo gene aumenta di 3 volte il rischio infarto in un individuo che segue uno stile di vita non propriamente sano, ma NON è detto che l’assenza dello stesso scongiuri la possibilità di avere un infarto.

Fornendo tale informazione non si vuole in alcun modo allarmare le persone che hanno avuto casi di infartuati in famiglia, le ricombinazioni genetiche sono numerose e non è detto che venga ereditato proprio il gene LOX 1.

Articoli correlati

Rispondi