Neonati sottopeso, la causa è genetica

neonatil gene CDKAL1 noto agli scienziati perché coinvolto nello sviluppo del diabete di tipo 2 potrebbe essere anche la causa della nascita di bambini sottopeso. La scoperta è stata effettuata dai ricercatori del Children’s Hospital di Philadelphia e dell’ University of Pennsylvania School of Medicine e mette in evidenza una condizione poco usuale; quella in cui uno stesso gene è implicato sia in un evento prenatale che in uno che si manifesta avanti nell’età come il diabete di tipo 2.

Tale forma diabetica è dovuta alla produzione di scarsa insulina da parte del pancreas o alla incapacità dell’organismo di utilizzarla correttamente. É causata dall’interazione di fattori ambientali, come la cattiva alimentazione, l’avanzare dell’età e la scarsa attività fisica e da una predisposizione genetica. Ricerche precedenti, infatti hanno dimostrato che sono almeno 20 le varianti geniche che predispongono al diabete di tipo 2.

Durante il nuovo studio gli scienziati hanno utilizzato i dati raccolti dal genome-wide association, durante una ricerca sull’obesità infantile, selezionando i 5465 bambini caucasici con minor peso alla nascita. Hanno poi cercato quale delle 20 varianti geniche fossero presenti in essi, scoprendo una forte associazione tra un allele del gene CDKAL1 ed il basso peso. Il risultato avvalora dunque quella che viene chiamata ipotesi dell’insulina fetale, secondo la quale una scarsa produzione di insulina durante la vita prenatale può causare la nascita di bambini più piccoli del normale, in quanto essa agisce come un importante fattore di crescita, cioè come una sostanza capace di stimolare la divisione e l’accrescimento delle cellule.
Il meccanismo con cui il gene CDKAL1 agisce non è ancora stato chiarito ma probabilmente causa una ridotta secrezione dell’insulina da parte del pancreas predisponendo al diabete e alla scarsa crescita del feto.

Da: Examination of type 2 diabetes loci implicates CDKAL1 as a birth weight gene.
Zhao J, Li M, Bradfield JP, Wang K, Zhang H, Sleiman P, Kim CE, Annaiah K, Glaberson W, Glessner JT, Otieno GF, Thomas KA, Garris M, Hou C, Frackelton EC, Chiavacci RM, Berkowitz RI, Hakonarson H, Grant SF.
Diabetes. 2009 Jul 10.

Rispondi