Psoriasi: si può controllare

psoriasi

L’arrivo della primavera è per gli psoriasici una notizia non buona perché con il caldo si devono indossare vestiti leggeri che inevitabilmente scoprono braccia e gambe. La psoriasi è la malattia della pelle più diagnosticata dai dermatologici, che non “segna” solo la pelle, ma anche l’anima. Molti pazienti infatti si sentono a disagio a causa proprio dei segni visibili sul proprio corpo.

Si pensa che solo in Italia ci siano più di 2 milioni e mezzo di persone colpite da questa malattia soprattutto giovani adulti nel pieno della loro attività lavorativa e affettiva. Eppure la psoriasi si può tenere sotto controllo. Le terapie ci sono e portano a ottimi risultati. Come quella maggiormente utilizzata, la ciclosporina, terapia sistemica di prima scelta: la facilità di impiego, l’indubbia efficacia e rapidità di azione, la possibilità di personalizzare il trattamento e l’ampia e consolidata esperienza clinica rappresentano i punti di forza di questo trattamento.

Sono questi i temi di cui si è parlato al convegno tenuto a Roma all’Università La Sapienza su “La terapia delle malattie autoimmuni gravi” organizzato dall’Associazione malattie autoimmuni. “È proprio con l’arrivo della bella stagione, che per i malati rappresenta dal punto di vista psicologico un vero dramma, che si deve parlare della psoriasi ma soprattutto della possibilità di tenere sotto controllo la malattia grazie a terapie efficaci. È un aiuto fondamentale per i pazienti che, nella grande maggioranza dei casi si sentono soli, rifiutati, emarginati”, afferma il professore Antonio Garcovich, associato di Dermatologia presso la Clinica Dermatologica dell’Università Cattolica di Roma.

[foto wikipedia]

Articoli correlati

Rispondi