Dispositivo di monitoraggio neonatale

sensore di movimento neonati

Un gruppo di ingegneri della General Electric ha creato un dispositivo per monitorare la respirazione dei neonati nati prematuramente. E’ noto che i bimbi prematuri vanno spesso incontro a crisi respiratorie e sempre devono trascorre un periodo in incubatrice, il nuovo marchingegno sarà in grado di monitorare non soltanto l’attività respiratoria ma anche quella cardiaca.

Tutto ciò è possibile grazie ad una modifica apportata ad un sistema di sicurezza della General Elettric, gli ingegneri hanno di fatto inserito nel circuto del sistema una serie di algoritmi che ha permesso la trasformazione in un dispositivo wireless.

La novità sta nel fatto che un sensore wireless è in grado di monitorare in maniera non invasiva il paziente, i neonati nati prima del tempo hanno una pelle molto sensibile, che potrebbe essere danneggiata da un contatto diretto con i sensori o con altri dispositivi, in questo caso sarà possibile tenere sotto controllo il bimbo in maniera precisa, ma non invasiva.

Sarà possibile utilizzare il dispositivo anche nelle case di cura per monitorare i pazienti, è stata avviata una sperimentazione per poter usare il dispositivo anche all’interno dei carceri.

[Fonte Medgadget]

Articoli correlati

Rispondi