Il sonno delle persone anziane: un importante indicatore di mortalità

dormire

I disturbi del sonno aumentano con l’età ed i loro deleteri effetti per la salute sono risaputi. In particolare caso, la sonnolenza eccessiva durante la giornata può riguardare fino al 30% dei soggetti con più di 65 anni di età.

Un team dell’Insrem coordinato da Jean-philippe Empana ha condotto uno studio su più di 9000 volontari con un età superiore di 65 anni per una durata di 6 anni. E’ stato richiesto, ai partecipanti dello studio, di valutare la frequenza con cui si manifestavano disturbi del sonno ed in seguito si è monitorata la mortalità.

Da questo studio è emerso che una persona che manifesta regolarmente una sonnolenza eccessiva ha un rischio di mortalità aumentato del 33 % rispetto a chi non è colpito da questi disturbi.

Informazioni sulla pubblicazione:
Excessive daytime sleepiness is an independent risk indicator for cardiovascular mortality in community-dwelling elderly. The tthree city study
JP Empana, MD, PhD, Y Dauviliers, MD, PhD, Jf Dartigues, MD, PhD, K Ritche, PhD, J Gariepy, MD, X Jouven, MD, PhD, C Tzourio, MD, PhD, P Amouyel, MD, PhD, A Besset, PhD, P Ducimetiere, PhD
Stroke, Thursday, Feb. 26, 2009

[immagine Mayr]

Articoli correlati

Rispondi