Top ten 2009

2009

Sulla rivista Technology Review, pubblicata dal MIT, è apparso un piacevole articolo che ha l’intento di individuare quali saranno le innovazioni più significative del 2009.

Nonostante la rivista abbia un carattere interdisciplinare, è importante notare come la presenza di tecnologie utilizzabili in campo biomedico non è minimamente trascurabile. In particolare, si annunciano come rivoluzionarie una nuova tecnica di sequenziamento del DNA ed uno strumento diagnostico a basso costo.

Il primo è un progetto seguito dalla startup BioNanomatrix, fondata da Han Cao, che si propone di sequenziare l’intero genoma umano grazie ad un particolare chip per un costo irrisorio, appena 100 dollari. Nonostante gli scetticismi ci sono buone probabilità che il progetto arrivi a termine grazie all’impiego della tecnologia dei microfluidi che permettono di rilassare la molecola di DNA raggiungendo livelli impensabili fino a poco tempo fa.

L’altro strumento, concepito da George Whitesides è un test dignostico estremamente rapido ed economico poiché costituito da un supporto di carta che permette una rapida analisi di sangue ed urine per la ricerca di diverse patologie. Anche questo basato sulla tecnologia dei microfluidi,

[via technologyreview | immagine Michael Mistretta]

Articoli correlati

Rispondi