Osteoblasti per la ricostruzione delle ossa

osso frattura sem

Un gruppo di scienziati coreani dell’Università Cattolica di Seul, hanno sperimentato hanno effettuato un esperimento soprendente sull’uomo.

Il gruppo di ricercatori ha prelevato una quantità di osteoblasti dalle ossa del bacino di un uomo che aveva subito una frattura, gli osteoblasti sono stati in laboratorio per circa 24 ore e qui si sono moltipilicati. L’idea è stata quella di iniettare in prossimità della frattura gli osteoblasti, in teoria questi avrebbero dovuto accellerare il processo di guarigione!

E così è stato! L’esperimento si è ripetuto su 64 pazienti con fratture in varie zone del corpo, ovviamente si parla di fratture importanti non di fratture che tendono a guarire velocemente. I pazienti sono stati divisi in 2 gruppi, senza fare alcun tipo di distinzione, una parte di loro ha ricevuto l’iniezione di osteoblasti, l’altra no. Tenuti sotto osservazione fino alla completa guarigione, i pazienti sono stati sottoposti a controlli periodici nella otto settimane successive al trattamento, quelli cui era stata fatta l’iniezione erano guariti più in fretta.

L’esperimento apre le porte ad una nuova terapia che permetterà di trattare in maniera più veloce le varie fratture.

[Wellcome images]

Articoli correlati

Rispondi