Yaz, la nuova pillola contraccettiva in arrivo dall’America

yaz contracettivo

Sarà disponibile in Italia a partire dal mese prossimo e si pensa che dopo il solito scetticismo iniziale la nuova pillola verrà benevolmente accolta! La pillola già in uso in America è stata presentata ad un congresso a Berlino, cui hanno preso parte numerosi medici provenienti da diverse nazioni.
Yaz, questo è il nome della pillola, è a base di drospirenone, un ormone appartenente alla famiglia degli ormoni progestinici, la novità è che questo ormone però riesce ad evitare la fastidiosa ritenzione idrica e udite udite contrasta gli sbalzi umurali tipici della sindrome premestruale.

Il meccanismo che rende possibile tutto questo è una somministrazione della pillola per 24 giorni al posto dei classici 21, in questo modo diminuisce la fluttuazione ormonale e oltre la ovvia conseguenza di una contraccezione più sicura, sarà possibile evitare momenti di nervosismo, di irritabilità, di depressione.

Non di meno, ma questo esisteva già, dopo le 24 pillole vengono assunte altre 4 pillole senza ormoni che riducono il rischio di dimenticanza all’inizio del nuovo blister.
In Italia la contraccezione ormonale non ha ancora preso piede come in altri paesi, come per esempio gli Usa, lo scetticismo è relativo agli eventuali effetti collaterali. Tuttavia, trovata la pillola giusta è possibile vivere con maggior serenità i rapporti sessuali e soprattutto il proprio ciclo mestruale, tra gli effetti benefici della pillola infatti c’è anche una diminuzione del flusso mestruale e dolori pressochè inesistenti.

Chissà che questa nuova pillola non riesca ad aprire la strada alla contraccezione ormonale, non ci resta che aspettare la reazione delle consumatrici.

[Fonte Affaritaliani]

Articoli correlati

Rispondi