Il controllo del comportamento

Alla luce delle recenti conoscenze sui rapporti tra aree cerebrali e funzioni mentali è stato ipotizzato che nel cervello esistano 4 diversi sistemi di controllo:

  1. Il “sistema pavloviano” agirebbe a livello inconscio, dipenderebbe da strutture quali i gangli della base e il midollo allungato e controllerebbe una serie di funzioni ripetitive e abbastanza rigide.
  2. Il “sistema delle abitudini”, in gran parte legato allo striato dorsale, agirebbe a livello subconscio e sarebbe responsabile di abitudini e funzioni ricorrenti come guidare l’automobile, utilizzare la tastiera del computer e via dicendo.
  3. Il “sistema di controllo dei comportamenti diretti verso un fine” agirebbe a livello prevalentemente conscio, come nel caso della presa di decisioni, e il suo ruolo è legato alla corteccia cerebrale prefrontale e allo striato dorsomediale.
  4. Infine, il “sistema della memoria episodica”, dipendente dall’azione dell’ippocampo, si manifesterebbe a livello conscio coinvolgendo i primi stadi dell’apprendimento, cioè il ricordo delle strategie che hanno funzionato in analoghe situazioni.

Articoli correlati

Rispondi