Cure palliative

Gli italiani e le cure palliative, un rapporto difficile: vi è infatti molta disinformazione su quest’argomento, malgrado la situazione stia migliorando. Lo ha rilevato un’indagine voluta dalla Federazione Cure Palliative, dalla quale è emerso che è invece plebiscitariala richiesta di oppiacei per il controllo del dolore grave.

Garantire un’adeguata assistenza ai circa 250.000 malati che muoiono ogni anno in Italia a causa di una malattia inguaribile è la prima mission della Società Italiana di Cure Palliative, che è progressivamente cresciuta negli ultimi anni, di pari passo con lo sviluppo della rete di cure palliative, della diffusione degli hospice nel nostro Paese e dell’affermarsi dell’assistenza domiciliare.

Il fondamento dell’attività della SICP è stato fin dall’inizio la convinzione che, anche quando la guarigione non è più possibile, è comunque doveroso prendersi cura del malato e fornire un adeguato sostegno alla sua famiglia.

Informazioni sulle attività della Società e sulla sua articolazione sono disponibili sul sito della SICP, nel quale è anche possibile consultare una database degli hospice presenti sul territorio nazionale.

Articoli correlati

Rispondi