Le nuove frontiere delle staminali embrionali e fetali

cellule staminali

In Gran Bretagna con la collaborazione dei biotecnologi olandesi, si sta avviando una ricerca che porterà alla cura, forse e si spera, dell’ictus. La ricerca coinvolge ancora una volta le cellule staminali, provenienti questa volta da feti o da embrioni abortiti.

Queste staminali verranno impiantate nel cervello di persone colpite da ictus e si spera che le stesse riescano a specializzarsi divenendo cellule cerebrali, sappiamo infatti che i neuroni non si rigenerano autonomamente e automaticamente dopo essere stati lesionati.

La ReNeuron Group è riuscita ad ottenere il nulla osta della casa farmaceutica che in precedenza aveva sempre ostacolato la sperimentazione, che implicherà l’uso di farmaci specifici sulle cellule embrionali o fetali. La notizia è stata data il giorno 19 Gennaio.

La sperimentazione prenderà il via a metà 2009 e ci vorrano dai due ai quattro anni per ottenere qualche risultato. Saranno coivolti 12 pazienti che saranno sotto posti ad una terapia particolare che forse permetterà ai tessuti danneggiati di autorigerarsi.

Se la ricerca dovesse andare a buon fine, queste persone, così come tutte quelle che sopravviveranno ad un ictus, potranno riprendere una vita normale e riuscirebbero a riconquistare tutte le capacità perdute. Rimaniamo in attesa di altre notizie.

[via Reuters Italia]

Articoli correlati

Una risposta a “Le nuove frontiere delle staminali embrionali e fetali”

  1. ermano della savia scrive:

    presto,presto,presto se potete fare uno sforzo supplementare sarà il benvenuto

Rispondi