Elisir di giovinezza

fibroblasti esteticaUn’altra sorpresa in arrivo per quel che riguarda le enormi abilità delle cellule delle pelle. I fibroblasti, che avevamo già menzionato perché capaci, uniti ad un oocita, di generare una cellula staminale, adesso assicurano lunga vita ad una pelle giovane e perfetta.
Addio al vecchio bisturi e alle fastidiose iniezioni di botulino, da oggi è possibile congelare le proprie cellule della pelle prima dei trent’anni.

Il meccanismo di conservazione consiste nel prelevare un pezzetto di pelle dietro l’orecchio, di trattarlo in laboratorio estraendo i fibroblasti destinati al congelamento.
Negli under-trenta infatti, la produzione di collagene è abbastaza accellerata e ciò favorisce una rigenerazione veloce della pelle.

Gli studi a proposito, che udite udite, si stanno svolgendo in Italia, sono ancora in fase di verifica, c’è chi azzarda l’ipotesi di un lifting tutto al naturale, altri invece guardano oltre e pensano ad un lifting di staminali. I vantaggi in entrambi i casi sono l’atossicità dei “materiali” e l’impossibilità di rigetto.

Addio rughe, addio pelle poco tonica, la scienza sta compiendo passi avanti in maniera velocissima.
Niccolò Scudieri, docente presso l’Università La Sapienza di Roma, ferrato in materia di chirurgia plastica, ha presentato ad un congresso nazionale di chirurgia estetica e dermatologia i primi casi studiati e le loro buona riuscita. Rimaniamo in attesa dei prossimi sviluppi.

Articoli correlati

Rispondi