A Mi manda RaiTre il caso del dottor Furio Ferrari

banner sito estetica

A Mi manda RaiTre un caso che non passa inosservato: diverse donne si dichiarano “rovinate” dallo stesso chirurgo estetico, il dottor Furio Ferrari.

Le storie raccontate in trasmissione sono tutte accomunate dall’uso di un prodotto importato dallo stesso medico dalla Cina, senza alcun permesso – stando alle testimonianze. Il prodotto iniettato nelle pazienti avrebbe causato -secondo quanto riferito- infezioni che hanno provocato danni anche gravi alla salute, oltre che importanti conseguenze estetiche e psicologiche.
Chiaro comunque che non è un programma tv la discriminante, ma sarà il tribunale a stabilire, in via definitiva, chi e se ha sbagliato.

Nel sito web del dottor Furio Ferrari, sotto processo già da 6 anni, viene detto che opera ancora: interventi low cost fatti anche nel week-end (aggiornamento: il sito non è più disponibile).
Una cosa sulla pagina web va detta: spesso in questo tipo di siti vengono proposte le cosiddette foto “prima e dopo” e rimango quasi sempre col dubbio che ci sia lo zampino di Photoshop (famosissimo programma di foto-ritocco), ma in questo caso direi che non ci sono dubbi, visto e considerato che la foto nel banner riportato qui sopra è stata presa -ingenuamente- da uno spot pubblicitario in cui il bisturi proprio non ha nulla a che fare (qui il video).

Il dottor Antonello Spadafora, Professore Associato presso l’Università di Roma, ha affermato: «un prodotto importato dalla Cina senza nessuna autorizzazione e per di più pericoloso per salute è assolutamente illegale e oltre al medico Ferrari ne dovrà rispondere anche la clinica».

L’unica amara consolazione per le decine di pazienti è la disponibilità offerta dalla Milano Assicurazioni a risarcire il danno commesso.

Chiudo ricordando a tutti che non esistono interventi chirurgici semplici e quindi diffidate da chi prende tutto alla leggera senza informarvi adeguatamente sulle molteplici conseguenze in cui si può incappare.

>Replica del dottor Furio Ferrari

Articoli correlati

27 Risposte a “A Mi manda RaiTre il caso del dottor Furio Ferrari”

  1. Bellezza Donna » Blog Archive » A Mi manda RaiTre il caso del dottor Furio Ferrari scrive:

    […] Originally posted here:  A Mi manda RaiTre il caso del dottor Furio Ferrari […]

  2. mauro scrive:

    Mia personale opinione;
    diciamo che i media dicono sempre cio’ che gli fa comodo, non che io tenga al dott. Ferrari, ma a quanto pare in Italia cerchiamo sempre qualcuno per fare notizia e non ci preoccupiamo delle nostre tasche e il Governo.
    Chissà quanti chirurghi e estetisti importano prodotti non permessi e chissà cos’altro accade in quel mondo…….., certo, se poi a qualcuno non gli sta piu’ bene allora esce alla luce il “caso”, vedi anche a volte dentisti, o professoroni ecc ecc!
    Direi che sarebbe meglio guardare molto piu’ profondamente quali sono le cose vere e quali sono quelle false……………………ma oggi pur di far soldi è piu’ comoda var valere una versione falsa che andare a cercare anche l’altra faccia della medaglia……………
    un po’ come accade al Governo…………….se va tutto bene siamo del colore del Governo……………..se va male siamo del colore opposto……….W l’ Italia!
    saluti……..

  3. Federico Illesi scrive:

    Mi dispiace, ma non sono d’accordo. Quando accadono fatti del genere con donne pesantemente sfigurate e provate psicologicamente, a causa di un prodotto illegale, occorre che tutti si diano da fare per diffondere la notizia ed evitare altri casi simili.

  4. mauro scrive:

    Nulla da eccepire…………….ma la legge in teoria dovrebbe essere uguale per tutti………..ma in Italia viaggiano ancora le mazzette.
    Quando è successo il fatto delle morti per liposuzioni per esempio, un gran baccano……………oggi le liposuzioni vengono ancora fatte e in alcuni posti negli scantinati milanesi ( tanto per….), per di piu’ qualcuno ha gravi infezioni o aggravi degli inestetismi…………..chissa’ come mai pero’ tutti tacciono………diciamolo……….l’ Italia è il paese del Bentegodi…………..!

  5. Federico Illesi scrive:

    Non mi risulta, infatti, un po’ di tempo fa sono finiti agli arresti diverse persone coinvolte per operazioni approssimative proprio a Milano e -se non sbaglio- il tutto era stato portato alla luce dalle Iene.

  6. Clemente scrive:

    Queste gravi violazioni delle leggi (importazioni illegali di farmaci proibiti in Europa) vanno pesantemente sanzionati.
    E’ incredibile che un medico si permetta di publicizzared eseguire per anni trattamenti chirurgichi con simili prodotti.
    L’Ordine Professionale non vigila ? non posso pensare che questo medico sia nella norma Italiana.

  7. Federico Illesi scrive:

    Non si può e non si deve assolutamente pensare che tutti i medici facciano ciò, per questo motivo credo sia giusto punire pesantemente chi gioca con la salute altrui.

  8. Clemente scrive:

    Purtroppo Federico questo “medico” dovrebbe essere in buona compagnia,
    visto che continua la sua attività (vedi pubblicità varia anche sul web)

  9. Eleonora scrive:

    Ci tengo a precisare che non sono decine di pazienti ad essere intervenute in trasmissione ma una sola signora che non è per nulla sfigurata.
    Non infanghiamo il nome di chi lavora seriamente ma proviamo anche a considerare che esiste gente che vuole guadagnare eccessivamente da un danno subito.
    Intelligente Mauro che ha capito che la tv DI STATO è vera spazzatura !
    Avete notato la telefonata falsa e la linea telefonica all’avv che veniva tolta di continuo ???

  10. Dr. Leo scrive:

    Avete notato la telefonata falsa e la linea telefonica all’avv che veniva tolta di continuo ???

    NO.

  11. Mauro scrive:

    Diciamo che se guardiamo in Italia, non ci sono solo i medici o chirurghi che siano, che usano magari prodotti illegali ( teniamo presente che alcuni prodotti illegali in Italia, negli Stati Uniti sono legalissimi e funzionano alla grande, medicine o altri prodotti ), guardiamo anche che cosa ci arriva sulle tavole, in quanti ristoranti siamo andati fiduciosi a mangiare? Non ci si illumina una lampadina quando i NAS trovano container di cibi scaduti? come li trovano? evidentemente xche’ chi solitamente riceveva mazzette ha voluto alzare il prezzo e non e’ stato accontentato quindi, soffiata a chi di dovere! E’ sempre cosi’ ! L’Italia è bacchettona ma è meglio che si guardi un po’ di piu’ le chiappe! Ha ragione Bono Vox che nell’ultima intervista dice che l’ Italia per quanto riguarda gli aiuti umanitari e altre cose e’ “this is the big problem” e ha ragione! Gli Stati Uniti sono molto piu’ avanti in certe cose e i nostri ricercatori fanno benissimo ad andare fuori dall’Italia!
    Saluti

  12. Luciano scrive:

    Per conto mio noi italiani cerchiamo solo un pretesto per fare pettegolezzo e moralismo, poi se dobbiamo ciullare qualcuno non guardiamo in faccia a nessuno ( vedi politici ).
    Quindi, quando ci troviamo in una posizione dominante cerchiamo di arraffare piu’ soldi possibili, vedi riesumazione defunti per usare il legno delle bare per fare mobili , vedi tonnellate di pesce sequestrato, venduto ai mercati e cucinato nei ristoranti come prodotto fresco e l’elenco si allunga a vista d’occhio! Quindi smettiamola con ste scemenze, o la legge è uguale per tutti oppure che tutti vadano al diavolo e meritino le medaglie i piu’ furbi e che diamine! Fortunati loro che riescono e fregare le persone!!!

  13. enrico scrive:

    Caro Federico Illesi,
    ma tu non hai proprio niente di meglio da fare che scrivere tante cazzate su persone che non conosci ?
    Parli di donne sfigurate, ma quali ? Sai che il botox , sostanza per anni illegale in Italia, è stata usata da tutti i medici estetici ?
    Non hai pensato neanche per un momento che sia stato solo per una questione di soldi ?
    Tu Federico Illesi sai che prima o poi ti beccherai una denuncia che ti lascerà con il culo per terra ?

  14. Federico Illesi scrive:

    Gentile Enrico,
    non capisco il motivo di tanta cattiveria mista a intimidazione, io mi son limitato a riportare quanto ascoltato alla trasmissione televisiva “Mi manda RAITRE”.

    Per quanto riguarda la questione dei farmaci illegali usati, mi pare ovvio che se non possono essere usati in Europa nessuno può prendersi il diritto di usarli, altrimenti compie reato. L’Emea e l’Aifa funzionano molto bene e non giustifico in alcun modo il mettere a rischio la vita di un paziente importando farmaci da Paesi esteri.

  15. Mauro F. scrive:

    Continuate a strapparvi i capelli con ste scemenze, il bello è che digerite tutto cio’ che vi fa vedere la televisione.
    Ma te, di questo blog, ti pagano quelli della Rai ? 6 felice di pagare il canone? oppure possiedi il canone intestato ancora a mamma’ ? 🙂
    Mah……………girando su internet se ne leggono di fanfaronate.
    Sei fortunato che questo blog esista ancora, hai del coraggio da vendere davvero! Auguri vivissimi ! L’ avessi fatto io ( che sono sfigato ), il giorno dopo mi avevano gia’ denunciato ! C’e’ proprio gente fortunata !

  16. enrico scrive:

    Caro Mauro F. sei veramente fantastico !!!
    Quanto alla denuncia sono certo che arriverà a quello stupido denigratore che evidentemente non ha altro da fare .
    E’ palese che il Sig. Illesi ha il suo tornaconto a giudicare (e non solo a riportare fatti) ……chissà !!!

  17. Federico Illesi scrive:

    Se qualcuno avesse qualcosa da dichiarare in merito a questa faccenda, può scriverci un’email e successivamente l’intervento sarà pubblicato nel blog.

  18. Dichiarazione del dottor Furio Ferrari - BioBlog scrive:

    […] il post pubblicato su una puntata di “Mi manda Raitre” in cui è stato presentato un caso di una paziente che accusava il suo medico, il dottor […]

  19. marco scrive:

    Gentile redazione di Mi manda rai 3, gradirei sapere come fare per partecipare alla Vostra trasmissione…..
    ringraziandoVi anticipatamente, colgo l’occasione per inviarVi i miei più cordiali saluti.
    In Fede
    Marco Rossi

  20. marco scrive:

    Carissimi lettori,
    da molto tempo , di tanto in tanto mi pongo una domanda in merito ad una brutta malattia di cui ne soffro da tempo, per la precisione o un tumore non operabile, cmq. al di là di ciò, quello che vi chiedo è: è possibile che questa malattia mi sia venuta perchè tempo prima avevo subito tanti torti da parte delle persone a cui volevo più bene ….il mio migliore amico e la donna della mia vita….
    Alcune volte penso che il dolore tenuto dentro , senza mai esternarlo è stata la causa del malanno di cui oggi soffro……
    Inoltre cosa fareste se dopo aver contribbuito per anni alla nascita di una società di franchising che dal niente oggi conta oltre 100 agenzie , dove io o rivestito il ruolo di direttore marketing, aprendo oltre 40 agenzie, ebbene! ancora oggi non mi è stato dato nessun buono uscita e nemmeno i diritti d’autore per la rivista interna da me creata. Tutto questo perchè più volte sn stato ricattato di non fare nessuna richiesta di denaro, altrimenti……..
    Al mio posto…cosa fareste?

    Ciao Marco

  21. Manuele scrive:

    Voglio segnalare che da una mia ricerca il sito in questione è stato ceduto ad un Team di persone, ( con diritti grafici e intellettuali ) dove il dottore qui’ menzionato non c’entra più nulla. Penso che tali persone non sappiano di questo blog, ma onde evitare qualche azione legale io suggerirei (preciso il suggerirei) perlomeno di togliere ogni link che rimandino al sito in discussione, credo basti citare il nome del dottore nei vostri commenti. Oggi, si possono rilevare le aziende ed anche i debiti se si vuole, ma attenzione a come ci si comporta. Non è detto che rilevando un’azienda fallita, tutti debbano continuare a parlare male del “marchio” dell’azienda. Cordiali saluti.

  22. Carlo scrive:

    Sono carlo da Ascea provincia di Salerno,ho un problema con mediasetpremium,il fatto è questo:pago l’abbonamento al calcio ma non riesco quasi mai a vederlo per assenza di segnale.Ho segnalato il problema a mediaset ma non se ne fregano,ho provato a segnalare a striscia ma pare che nemmeno a loro importi piu’ di tanto,probbabilmente perchè mediaset è di proprieta’ Berlusconi.Spero che almeno voi potete darmi una mano per smascherare questa ignobile truffa visto che ti mettono in condizioni di subire la loro liderschip in silenzio e in totale abbandono,perchè mi sebra che o sei dei loro o sei contro di loro.(IO SONO CONTRO DI LORO).

  23. rosalba scrive:

    ho fatto un untervento dal dottor ferrari,,mi ha fatto un mini liftin ,nel 2006,,oggi 2010 nel lato sinistro ,ho ancora un filino che sbuca fuori,,,lo copro con i capelli,,ha fatto un lavoro schifoso..il problema che nn riesco a trovarlo!! e nn so come fare…!!! ha lavorato male!!!

  24. Alberto scrive:

    Leggo questo blog e penso che è inutile fare delle polemiche. Personalmente, esattamente 8 anni fa, ho subito un intervento estetico ( gia’, anche se sono uomo ne ho il diritto se voglio, mica solo le donne! ), tra l’altro l’intervento e’ stato eseguito qui’ in Italia da un chirurgo tra i piu’ quotati in una clinica anch’essa all’avanguardia per questo tipo di interventi. Morale, l’intervento non e’ riuscito come doveva essere, ma sono rimasti dei difetti abbastanza visibili. Io penso che non siamo tutti uguali, il nostro corpo reagisce diversamente in ognuno di noi, quindi credo che una buona riuscita di un intervento estetico, e’ tutta una gran questione di fortuna, se va male e’ da rifare non c’e’ nulla che tenga. Personalmente cosa dovevo fare? Andare da mi manda rai 3? ma per la carita’……………in Italia siamo gia’ cosi’ polemici che non ci accorgiamo nemmeno che il governo ci prende per il naso, che sia destra o sinistra. Quindi non vale nemmeno la pensa dilungarsi su di un blog, questo ovviamente e’ il mio punto di vista. Ognuno deve imparare a risolverseli da solo i problemi, come faccio io.
    saluti.

  25. Bruno scrive:

    Ma e’ ancora vivo questo post con la storia del Dott. Ferrari? Mah per carità………..che voglia di notizie nuove……….! Uh signur! Meno male che il tipo l’ha presa bene xche’ se si diceva qualcosa di negativo a qualche politico a quest’ora era gia’ saltato blog e server che lo ospitava!

  26. Enry scrive:

    Ferrari l’ha presa bene ? A me risulta che SIA LATITANTE in sud america e ha lasciato nella m. molti pazienti… ci sono pazienti come il sottoscritto che hanno pagato un intervento da fare in 2 fasi e la seconda fase è andata a farsi benedire… ma Ferrari si è intascato i soldi comunque… e non si è degnato neppure di restituirli vista la situazione…
    Altri che dovevano fare dei ritocchi GRATUITI (come previsto nel suo consenso informato) che non sanno come fare… Mi chiedo se la clinica dove è stato eseguito un intervento debba rispondere degli eventuali ritocchi gratuiti dopo che il dot. Ferrari è sparito dalla circolazione ?

  27. Daniela scrive:

    Confermo Ferrari e’ in Sud America. Sono un’altra paziente su cui ha “pasticciato” e sperimentato. Enry forse e’ meglio che nn ti abbia ritoccato.

Rispondi