Hygiene-educ

In tema di salute e di igiene l’opera di sensibilizzazione non è mai abbastanza. Informare cominciando a rivolgersi alle fasce più piccole d’età è la strategia vincente per la formazione di generazioni in grado di crescere consapevoli e pronte ad utilizzare la prevenzione come arma fondamentale nella lotta ai pericoli che possono minacciare il nostro benessere.

Per rivolgersi ai più piccoli su questo argomento, particolarmente efficace sembra rivelarsi il metodo ludico proposto dall’Istituto Pasteur, che utilizza il Web per educare i bambini a conoscere il corpo umano, i principi dell’igiene personale e temi importanti che riguardano anche l’educazione civica, intesa come rispetto di sé e degli altri.

Il portale Hygiene-educ vuole rappresentare innanzitutto una guida pedagogica online per gli insegnanti, offrendo loro dettagliate schede informative, ma anche contenuti da usare per coinvolgere i bambini nelle attività scolastiche che riguardano i temi della salute e dell’igiene.

Ma oltre a questo piuttosto interessante è la possibilità che il sito offre ai bimbi di avvalersi di giochi divertenti, per mettere in pratica quello che hanno imparato a scuola. Alcuni di questi giochi sono da stampare e colorare, altri sono invece interattivi da svolgere online. Attraverso il loro uso i bambini sono stimolati a riflettere sull’igiene alimentare e personale.

Il punto di partenza dell’iniziativa è proprio l’esperienza concreta dei più piccoli nell’ambiente in cui trascorrono molte ore della loro giornata, ossia la scuola. Nella sezione “A scuola” gli insegnanti vengono invitati a valutare il livello igienico del loro istituto scolastico. Il servizio è uno dei tanti esempi di come Internet si presta a diventare un elemento con una forte valenza educativa attraverso gli strumenti del coinvolgimento diretto di chi lo usa.

[via oneweb20]

Articoli correlati

Una risposta a “Hygiene-educ”

  1. Un portale per l’educazione all’igiene per i nostri figli. « Nikothewall’s blog ;) scrive:

    [...] Via | Bioblog.it [...]

Rispondi