BioMérieux contro le infezioni ospedaliere

biomerieuxLa società bioMérieux ha organizzato il 5 ottobre scorso insieme alla Società Italiana di Microbiologia un convegno sul Controllo e il Monitoraggio delle Infezioni Ospedaliere durante il quale si è fatto il punto sulle strategie di screening e monitoraggio delle Infezioni Ospedaliere e è stato presentato il sistema DiversiLab. Il sistema DiversiLab permette di identificare l’origine di infezioni microbiche, di contaminazioni o di epidemie naturali o di origine umana tramite impronte genetiche.

Dal comunicato stampa:

La bioMérieux, leader mondiale della diagnostica in vitro, figura tra le società maggiormente impegnate a fianco di ospedali e case di cura nella lotta alle infezioni ospedaliere; le sue tecnologie che consentono di rilevare, caratterizzare ed intervenire sulle infezioni ospedaliere le sono valse nel 2007, il premio Frost & Sullivan, “European Technology Leadership Award for Healthcare-Associated Infection Control” e nel febbraio 2008, bioMérieux è stata incaricata dal Ministero della Sanità cinese della formazione e dell’organizzazione delle procedure di prevenzione di nove grandi ospedali cinesi.

Le infezioni ospedaliere rappresentano in tutto il mondo un’importante sfida per la sanità pubblica: le stime parlano di un minimo di 7 milioni di pazienti contaminati l’anno, di cui 1,7 milioni negli Stati Uniti e 5 milioni in Europa. Negli Stati Uniti, 99.000 persone muoiono ogni anno in seguito ad un’infezione ospedaliera. Sono 50.000 in Europa.

Queste infezioni obbligano le autorità sanitarie ad attuare programmi di prevenzione, includendo in particolare l’individuazione dei pazienti portatori, la gestione delle epidemie e la sorveglianza epidemiologica. I test diagnostici possono giocare un ruolo fondamentale nel controllo delle infezioni ospedaliere, consentendo di ridurre considerevolmente la loro frequenza ed i costi associati, come evidenziano largamente gli studi condotti in questo campo.

Forte di un’esperienza di 45 anni in microbiologia e nella diagnosi delle malattie infettive, la società bioMérieux ha fatto della lotta alle infezioni ospedaliere uno dei suoi sei settori strategici prioritari.

bioMérieux possiede riconosciute competenze nei campi della coltura batterica, dei test di rilevazione, di identificazione e di antibiogramma (sensibilità di un agente batterico verso un determinato antibiotico), così come in emocultura.
La sua offerta unica copre tutte le tecnologie, dalla microbiologia alle prove immunologiche ed alla biologia molecolare, passando attraverso lo sviluppo di strumenti e di software.

La società è pioniera nel settore dei mezzi di coltura cromogenica e leader nell’identificazione e nei test di resistenza agli antibiotici. Ha anche sviluppato software specifici per l’interpretazione degli antibiogrammi e l’identificazione dei meccanismi di resistenza non comuni. Queste conoscenze e questa esperienza sono essenziali per lottare contro le infezioni ospedaliere, poiché il 70% dei microrganismi che provocano le infezioni ospedaliere sono resistenti ad almeno un antibiotico.

Articoli correlati

Rispondi