Dermatite da cellulare

dermatite nichel cellulare

La British Association of Dermatologists (BAD) ha recentemente pubblicato un report per avvertire le persone allergiche ai metalli ai rischi che corrono utilizzando il telefono cellulare.

Persone particolarmente sensibilizzate possono mostrare una allergia al nichel che si manifesta sulle zone della pelle esposte ad esso, causando dermatiti e rash. L’Unione Europea ha regolato per decreto legge la quantità di nichel che può essere contenuta nei prodotti che sono a contatto con la pelle, ma stando a quanto evidenziato in un articolo della rivista Nature le stesse monete da 1 e 2 euro eccederebbero tale limite.

nichel cellulari

In un articolo apparso nel gennaio 2008 sul CMAJ (Canadian Medical Association Journal) di Lionel Bercovitch e John Luo della Brown’s Warren Alpert Medical School, viene descritta la cosiddetta “mobile phone dermatitis” che colpisce il viso degli ignari utilizzatori (foto, courtesy of CMAJ).
Il nichel, secondo i ricercatori, sarebbe contenuto non solo nei case metallizzati dei cellulari, ma anche nelle antenne, negli auricolari, in alcuni tasti e cuffie.
Il test di positività al metallo è stato effettuato con la dimetilgliossina e idrossido di ammoniaca: il colore rosa dell’applicatore indica la presenza del nichel.
A questi pazienti è stato dato un cellulare privo del metallo e si è osservato un rientro della dermatite.

Sotto una tabella con i dati della presenza del nichel in alcuni modelli di cellulari:

tabella nichel cellulari

[via medgadget, benessereblog]

Articoli correlati

Rispondi