Il pesce salva il cuore

omega-3 cuoreÈ questo il titolo di un’autorevole Studio che, una volta per tutte, sancisce la bontà del pesce, in tutti i sensi.
Oltre ad essere buono per il palato, il pesce è un vero toccasana grazie all’elevato quantitativo di Omega 3.

La Ricerca, tutta italiana, e denominata “GISSI HF”, ha avuto una durata di ben 4 anni ed è stata condotta dal gruppo GISSI (costituito dall’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri ANMCO e dall’Istituto Mario Negri).
Lo studio, che è stato pubblicato sulla rivista “The Lancet”, è stato presentato al Congresso europeo di cardiologia di Monaco di Baviera, al quale hanno preso parte 357 reparti di cardiologia in Italia.

Il fatto più straordinario è stato il risultato ottenuto: basta un grammo di Omega 3 al giorno, e il cuore è al riparo da malattie gravi come scompenso e aritmia.

I risultati della sperimentazione effettuata sui pazienti sono stati sorprendenti: riduzione del rischio relativo di mortalità del 9%, riduzione dell’8% dei ricoveri e della mortalità per scompenso cardiaco, calo del 28% delle ospedalizzazioni per aritmie.
Gli omega 3 di cui è ricchissimo il pesce azzurro, sono particolarmente importanti anche nella prevenzione di: arteriosclerosi, depressione, cancro, colite ulcerosa, diabete 2 e artrite reumatoide e svolgono un’azione importantissima nel metabolismo cerebrale.

[via comunicati-stampa]

Articoli correlati

Rispondi