Chirurgia con Force-feedback

force-feedback in chirurgia robot

Uno dei settori della robotica più attivi, dal punto di vista della ricerca, è quello rappresentato dalle cosiddette interfacce aptiche, o display aptici.
Aptico, dal greco apto che significa tocco, è un qualsiasi dispositivo comandato o che ha a che fare con il tatto. Un’interfaccia aptica è quindi un dispositivo che permette di manovrare un robot, reale o virtuale, e di riceverne delle sensazioni tattili in risposta (retroazione o feedback). Un esempio potrebbe essere un joystick con ritorno di forza (force feedback), un mouse in cui la rotellina si bloccasse quando il puntatore arrivasse ai margini dello schermo, o il display in braille utilizzato dai non vedenti.

La Haption S.A. sta cercando di l’uso di interfacce aptiche nel settore medico, come training per i neochiururghi, riabilitazione, etc.
Il modello visibile in foto permette un controllo 1:1 per una manipolazione virtuale del paziente, il tutto riprodotto su un maxy-schermo.

robot interfaccia aptica chirurgia

Gli studi sono quindi tutti concentrati sull’effetto force feedback per dare al chirurgo l’impressione di toccare veramente le varie parti del corpo e di tastare il tessuto per riconoscere eventuali anomalie.

Questo tipo di tecnologia è attualmente impiegata in moltissimi settori, ma appaiono sempre più evidenti i vantaggi dell’uso dei robot in medicina per effettuare operazioni chirurgiche anche molto delicate o semplicemente per ridurre il rischio di infezioni.

[via medgadget | haption]

Articoli correlati

Rispondi