Heart Index: Italia all’undicesimo posto

Qualità delle cure e programmi di prevenzione cardiovascolare: nel primo Heart Index stilato da EuroConsumer, l’Italia si classifica all’undicesimo posto su 29 Paesi analizzati. L’Heart Index raffronta i sistemi sanitari europei dal punto di vista del consumatore.

Sulle cinque categorie, coperte da 28 indicatori delle prestazioni, l’Italia ha ottenuto 715 punti su un potenziale teorico di 1.000. In testa il Lussemburgo, con 836 punti, seguito da Francia, Norvegia e Svizzera. L’Italia ha un buon sistema di prevenzione delle malattie vascolari, ma ai pazienti viene presentata un’immagine assai frammentaria dei trattamenti disponibili, farmaci inclusi.

Un punto debole è la mancanza di trasparenza del sistema. Mancano informazioni accessibili al consumatore sul dove trovare le migliori cure. Ma tutte le procedure potrebbero essere migliorate, assicurando ad esempio la disponibilità di defibrillatori in aree pubbliche, adottando gli ultimi farmaci in tema di cure cardiovascolari, riducendo i tempi di attesa prima del ricovero in ospedale.

Diciamo che potremmo fare di più, ma non ci applichiamo!

Articoli correlati

Rispondi