Ad Ischia un ragazzo lotta tra la vita e la morte: manca uno strumento in ospedale

Gli strumenti operatori sono tutti estremamente utili durante un’operazione e tutti -potenzialmente- possono diventare l’unico mezzo di salvataggio per qualcuno.

Questa è una cosa che dovrà ricordare un ragazzo di Ischia che in queste ore sta lottando tra la vita e la morte, perché sull’ospedale dell’isola manca un apparecchio che stabilizzi la frattura della sua gamba, che gli sta provocando un’emorragia molto importante. In poche ore la grande instabilità emodinamica ha provocato non solo alcuni scompensi cardiaci, ma pure una flessione importante del valore percentuale di emoglobina.

La soluzione nella teoria sarebbe il trasporto di urgenza in altra azienda sanitaria, in questo caso quella di Napoli, tuttavia le sue condizioni non gli permettono alcun tipo di movimento. Non resta quindi che attendere fino a domani, martedì 1 luglio, l’arrivo di questo strumento, e sperare che nel frattempo il ragazzo continui a lottare.

[immagine rfc1036]

Articoli correlati

Una risposta a “Ad Ischia un ragazzo lotta tra la vita e la morte: manca uno strumento in ospedale”

  1. Il ragazzo di Ischia è stato operato: l’ospedale spiega, ma resta la polemica - BioBlog scrive:

    […] sia da bollare come bufala la notizia che riguardava il ragazzo in atteso di apparecchi ad Ischia, che lottava tra la vita e la […]

Rispondi