Sequenziamento del cacao per salvare il cioccolato

cioccolatoAlcuni scienziati dell’US Department of Agriculture (USDA) sono in procinto di lanciare un progetto lungo ben un lustro, finalizzato alla salvaguardia del patrimonio dolce del mondo: il cioccolato; sarà fatto attraverso lo studio del genoma contenuto all’interno del seme di cacao.

Seppur una pianta possa sembrare qualcosa di relativamente semplice, basti pensare che i cinque anni saranno necessari perché i geni da analizzare sono oltre 400. Il motivo ufficiale di questo studio è presto detto: migliorare il processo di degustazione del cioccolato, aiutandolo a combattere le malattie delle colture attaccate da parassiti (aspetto di estrema importanza, che costa agli agricoltori qualcosa come 700 milioni di dollari all’anno).

Ray Schnell, un genetista dell’USDA, ha dichiarato che una volta completato il genoma, i produttori saranno in grado di conoscere e seguire tutti gli aspetti del cacao di cui sono interessati. Basti poi pensare che il 70% del cacao viene prodotto in Africa, per lasciare intendere che questo studio potrebbe portare benefici anche a popolazioni che solitamente incontrano molte difficoltà.

Un piccolo dettaglio a chi potrebbe credere che questo sarà uno studio campato in aria, con scarso successo: uno dei partner principali che interverrà nella decriptazione della mappa genica di quello che poi diventa comunemente cioccolato è IBM; il finanziatore di questo progetto è l’azienda dietro a Mars, un prodotto famoso anche in Italia soprattutto tra i giovani, ma che da generazioni accompagna le merende di tutti noi.

Articoli correlati

Rispondi