Wii Fit: 25 milioni di euro di danni

wii fit

Secondo il Telegraph Inglese, su 1000 intervistate, l’86% delle donne ha dichiarato di avere, o aver preventivato l’acquisto, di una Wii Fit. La promessa è quella di un sistema semplice e divertente per fare sport in casa. Ma non sono tutte rose e fiori.

L’assicurazione inglese per sole donne “Sheila’s Wheels” afferma che un quinto delle utilizzatrici di Wii Fit ha ammesso di aver causato qualche incidente. Oltre agli inevitabili stiramenti muscolari e cadute sui mobili, le intervistate hanno anche parlato di vasi da fiori rotti, tv sfasciate e piccoli animali lanciati in aria dai calci o dai movimenti troppo vigorosi giocando con l’hula hoop. Una media di £6.55 (8.31 €) di danni a testa, che portano ad un totale di 20.1 milioni di sterline, ovvero 25 milioni di euro, all’anno. Il salotto medio ha solo 2 metri quadri di pavimento libero, lasciando ben poco spazio per un’attività come quella promossa da Wii Fit, senza incorrere in piccole disavventure.

I risvolti positivi sono comunque molti. Come dicevamo in un precedente articolo, molti studi sono condotti circa la fattibilità dell’uso di prodotti come la Wii per portare l’attività fisica e la riabilitazione in casa. Gli esperti spiegano che il difficile nella riabilitazione post operatoria, è il far ripetere lo stesso noioso esercizio ai pazienti decine di volte. La componente giocosa introdotta dalla Wii Fit riesce comunque a far eseguire quanto richiesto anche ai meno perseveranti.

[via Telegraph UK e Daily Telegraph Australia]

Articoli correlati

Rispondi