Vetro bioattivo

vetro bioattivo osso

Scienziati inglesi hanno sviluppato un nuovo tipo di vetro capace di dissolversi (o biodegradarsi) e contribuire alla formazione del calcio all’interno dell’organismo.
Questo materiale innovativo permetterà la ricrescita del tessuto osseo, simile nel fine a un trapianto.

Il vetro poroso, in origine sviluppato presso l’Imperial College, è in grado di stimolare la crescita di nuovo osso semplicemente dissolvendosi nel corpo senza lasciare però alcuna traccia di sé, nemmeno particelle o sostanze tossiche.
Il vetro bioattivo durante la degradazione libera calcio e altri elementi come silicio che fungono da segnali per il rimodellamento osseo. Infatti, riesce ad attivare i geni presenti negli osteoblasti per produrre le proteine che controllano le cellule deputate alla formazione di matrice extracellulare e la sua mineralizzazione per dare osso vero e proprio.

Vetri bioattivi simili a questo sono da tempo impiegati in medicina, ma il ruolo del calcio e i modi con cui le sostanze interagivano con l’organismo non erano noti.
Ora i ricercatori dell’ISIS, usando una tecnica chiamata “diffrazione di neutroni”, metodo cristallografico per la determinazioni di strutture e fasi cristalline, sono riusciti a capire a livello atomico come il calcio si organizza per andare a costituire dei tessuti viventi.
Insomma, agli studi basati sull’osservazione da ora si affiancheranno studi specifici per poter a progettare protesi bioattive precise.

[maggiori informazioni]

Articoli correlati

Rispondi