PillCam controllata a distanza presto una realtà

pillcam pillola camera stomaco

La Given Imaging, azienda che tempo lavora al progetto PillCam (pillola endoscopica per osservare l’intestino in modo indolore e senza causare inutili fastidi al paziente), sta collaborando con la German institutions per sviluppare una tecnologia capace di rilevare la posizione e la velocità con cui si muove la pillola all’interno del corpo.

in alcuni centri è già possibile da tempo effettuare l’esame endoscopico ingoiando una pillola come quella in foto, ma la tecnologia pone ancora limiti alle possibilità diagnostiche. Infatti, la camera integrata nella pillola non consente di esaminare in modo corretto l’esofago e lo stomaco, in quanto il dispositivo staziona in questi distretti solo pochi secondi (3-4 secondi).

In futuro quindi i medici potranno controllare esternamente la telecamera per visualizzare immagini dell’esofago e dello stomaco tramite l’impiego di un magnete delle dimensioni di una stecca di cioccolato applicato sul paziente.

La PillCam di seconda generazione è attualmente in fase studio su alcuni volontari, ma si è già visto come il dispositivo riesca a rimanere anche per 10 minuti nell’esofago per catturare immagini con il paziente tranquillamente seduto.

[vedi smartpill | via medgadget]

Articoli correlati

Una risposta a “PillCam controllata a distanza presto una realtà”

  1. Una webcam nell’occhio - BioBlog scrive:

    […] Per attuare tutto ciò forse ci vorrà ancora del tempo e sicuramente soldi, ma un aiuto potrebbe arrivare, come suggerito in un commento al suo blog, dalla tecnologia impiegata nelle pillole endoscopiche. […]

Rispondi