Un display a portata di mano

Un gruppo di scienziati coreani e statunitensi hanno sviluppato un nuovo tipo di display che fornisce informazioni attraverso il nostro organo più grande: la pelle.

Il nuovo display tattile è sufficientemente flessibile per essere arrotolato intorno al dito come un semplice cerotto, e può essere un utile aiuto computerizzato alla lettura Braille.

Il nuovo dispositivo utilizza proprio un polimero elettroattivo, che, quando una tensione viene applicata, si espande applicando una dolce pressione vicino alla pelle. Questo, insieme al fatto che non ha bisogno di complesse apparecchiature elettroniche, significa che è il tipo di tecnologia che potrebbe facilmente finire in un feedback tattile come data gloves o in un sistema di trasferimento dati solo con l’ausilio tattile. Un gadget alla Minority Report!

[Physorg]

Articoli correlati

Rispondi