Le vostre domande a Beike

ospedale beike staminali

Visto il crescente interesse per Beike e le innumerevoli richieste e dubbi che ancora permangono dopo l’intervista, sempre legittimi quando si parla di salute, abbiamo quindi pensato di realizzare una seconda intervista fatta però con le vostre domande.

Parte di queste hanno già avuto risposta via email e/o nei commenti grazie alla disponibilità di Beike, ma sembra più utile per tutti raggrupparle tutte e pubblicare in un unico articolo.

Vi invito pertanto a scrivere nei commenti a questo post tutte le domande che da pazienti, o semplicemente da visitatori di questo blog, vi vengono in mente. Nel week-end verranno tutte inviate a Beike e quindi presumibilmente per la settimana prossima verrà pubblicato l’articolo fatto da voi.

Articoli correlati

18 Risposte a “Le vostre domande a Beike”

  1. Luca N. scrive:

    vorrei chiedere se fosse possibile effettuare 2 iniezioni invece d 4 (quindi togliendo 12mila euro alla spesa) per provare l’effetto e poi eventualmente se dovesse funzionare effettuare il trattamento completo.

  2. mirko scrive:

    la mia più che una domanda è una proposta: visto che sono molti a non credere a questo business, perché non fate una sorta di condizione “soddisfatti o rimborsati”?

  3. Mario scrive:

    cercando su google ho trovato parecchi forum che parlano male di voi e ciò è abbastanza condivisibile quando si parla di migliaia di euro da spendere con non molta chiarezza.
    Ad esempio visitando il vostro sito beike.ch nemmeno nella sezione “gruppo beike” ne il signor mazzoleni ne il signor demarin vengono mai citati. inoltre, leggendo su internet uno viene presentato come direttore e l’altro come vice presidente…

    Insomma la domanda che voglio porre: è possibile avere un po’ di chiarezza su questa società che si offre come intermediario tra noi e la cina? Altrimenti si aggiungono solo dubbi ai già moltissimi dubbi.

  4. Dr. Bernardi scrive:

    Si può avere un dettaglio dei costi chiaro con tutte le variabili del caso?
    Questo perché nel video ho sentito diverse offerte che possono potenzialmente generare confusione

  5. Alex scrive:

    Salve,
    le domande che voglio porre sono :
    “dopo un trattamento completo se si verificano dei miglioramenti è consigliab ile ripetere il trattamento? se si quanto tempo deve passare? ci sono casi che hanno fatto più di un trattamento? con quali esiti?”
    e poi “il trattamento può precludere altri trattamenti () simili o diversi? … non so magari se la ricerca scientifica ha dei risultati con altri trapianti di staminali o con trattamenti farmacologici”

    E poi volevo che si parlasse dei casi trattati nello specifico per l’atrofia muscolare spinale. Fate vedere dei video ma non sono confrontabili se ci sono solo quelli dopo il trattamento, servirebbe capire com’era la situazione prima del trattamento.

    grazie e saluti

  6. ernesto sandri scrive:

    che differenza c’è tra l’effettuare 4 piuttosto che 6 iniezioni? Esiste una motivazione scientifica o è solo qualcosa di empirico?
    per quale ragione delle iniezioni di staminali nel sangue dovrebbero andare a “sistemare” le zone lesionate? Non dovrebbero perlomeno essere effettuate direttamente in loco?

  7. beike scrive:

    Finalmente alcune domande interessanti perchè riguardo agli aspetti che possiamo chiamare amministrativi tutto è pubblicato su internet compreso la composizione del CdA della Beike Europe SA. Mi aspetto domande più preganti del tipo .
    perchè non si possono curare i tumori, attualmente, con le cellule staminali,
    perchè ci sono casi non trattabili,
    perchè usate le cellule cordonali.
    Forza internauti, metteteci sotto pressione.
    Beike

  8. Aldo scrive:

    Per quanto attiene all’aspetto amministrativo, io credo che non abbia rilievo al momento, visto che in caso si sospettino truffe o altri reati tutti possono rivolgersi gratuitamente alle autorità per chiarire eventuali dubbi.

    Per l’aspetto medico:

    -Avete medici che possano certificare un mancato trattamento in Italia, così da accedere agli aiuti economici previsti per chi si cura all’estero ?
    Chiaramente per un paziente che non ha conoscenze nel settore, trovare un medico che sia disposto a fare la documentazione del caso può risultare praticamente impossibile… (poi con gli “obbiettori” figuriamoci…)

    -Sulle cellule staminali: è possibile utilizzare cellule del cordone prelevate alla nascita di figli/nipoti, etc… ? così da avere una compatibilità ancor maggiore e totale sicurezza sulla provenienza ?
    In che modo ?

    -Sugli effetti collaterali: la febbre o i capogiri a cosa sono dovuti con precisione ?

    -Terapie seguite: ci sono terapie (per trattamento di malattie croniche) che occorre sospendere o che pure inficiano il trattamento ? Quali ?

    grazie.

  9. Lucy scrive:

    Ora prendo io la palla….

    Ho letto anche qui che le staminali in alcuni casi, vista la loro infinita capacità, generare tumori. Cosa potete dire in proposito?

  10. Beike Europe scrive:

    Potete trovare informazioni e stimoli alle domande su
    http://www.beike.ch

  11. lirina scrive:

    sono interessata a vedere come sono attrezzati i laboratori e come sono le camere in cui si viene ospitati.

  12. dr. Bondi scrive:

    Che trattamenti subiscono le cellule prelevate dal cordone ombelicale e soprattutto perché non si dice apertamente (stando così le cose) che la costosa conservazione delle cellule staminali prelevate alla nascita è inutile??

  13. MedMax scrive:

    esiste uno studio effettuato su un paziente da poter divulgare in cui si osservano i miglioramenti? Ad esempio una risonanza magnetica prima e dopo l’iniezione di staminali o altri esami diagnostici.

  14. Federico Illesi scrive:

    Ho appena inviato il file con tutte le vostre domande a Beike, ci ho messo un po’ perché oltre ai commenti ci sono arrivate 47 email con dubbi spesso già espressi in altri interventi. Ad ogni modo ora non ci resta che attendere le risposte e, appena disponibili, saranno pubblicate nel blog.

    Ciao e grazie a tutti.

  15. Jenia scrive:

    Si possano usare cellule staminali (trattamento a base di staminali)su un tendine danegiato?
    ATTENDO LA VOSTRA RISPOSTA
    Ciao e grazie

  16. giuseppe scrive:

    Mio fratello è affetto da paraplegia completa per frattura da scoppio D12 in seguito ad un incidente stradale. Gli è stata eseguita una stabilizzazione vertebrale di 11-L1 con barre e viti.
    In questo caso si possono utilizzare le cellule staminali per far sì che possa ritornare a deambulare?
    In attesa di una vostra risposta distinti saluti

  17. MELCHI scrive:

    MIO MARITO E TETRAPLEGICO C3 C7 D4 D5 FRATURA DA SCOPPIO ,STABILLIZAZIONE COLONNA VERTEBRALE FEMORE FRATTURATO SI PUO FARE QUALCOSA

  18. OLVIERO scrive:

    POTREI SAPERE SE AL CENTRO SI SONO RIVOLTI PAZIENTI AFFETTI DA MENINGOMIELITE POST VIRALE CHE DOPO IL TRATTAMENTO CON IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI SONO TORNATI A DEAMBULARE AUTONOMAMENTE O CON L’AUSILIO DI UN DEAMBULATORE O DI UN TRIPODE?

Rispondi