Nanotubi in carbonio pericolosi come l’amianto

nanotubi carbonio nanotecnologieIl nanomateriale per eccellenza, ovvero i nanotubi in carbonio, se inalato ha la stessa pericolosità ed effetti sull’organismo dell’amianto.
A dirlo è la University of Edinburgh/MRC Center for Inflammation Research che spiega come i nanotubi, simili per forma e grandezza a delle sottili fibre, possono penetrare nei polmoni e causare una forma di cancro chiamata mesotelioma.

La prova è stata ottenuta studiando le cavità respiratorie dei topi quando vengono inalati i nanotubi. L’articolo è stato pubblicato sulla rivista Nature Nanotechnology.

Il professor Maynard, assieme al suo staff, ha osservato come i nanotubi interagiscono negativamente con l’organsmo, andando a formare tessuto cicatriziale che porta a un ispessimento delle pareti dei polmoni.

La ricerca, come confermato dagli scienziati, non vuole bloccare i notevoli sviluppi delle nanotecnologie e in particolare dei nanotubi, ma vuole segnalare la pericolosità e i potenziali rischi che corrono le persone durante la produzione e fabbricazione.

[via e foto geneticsandhealth]

Articoli correlati

Rispondi