Aspirina – Ascolta la tua testa…

aspirina granuli

Aspirina – Ascolta la tua testa”, ma anche – bisognerebbe aggiungere – “il tuo portafogli”.

Infatti, dopo la grossa pubblicità fatta dalla Coop sulle compresse effervescenti di acido acetilsalicilico e acido ascorbico (il principio attivo dell’aspirina con l’aggiunta di vitamina C, come già contenuto nel VivinC), la Bayer ha deciso di fare una grossa operazione di marketing distribuendo nelle grandi città delle buste contenenti un booklet con interessanti informazioni sul prodotto, passatempi simpatici ed esercizi da fare seduti davanti al computer mentre si lavora per rilassare la muscolatura.

L’oggetto della pubblicità è la nuova aspirina in granuli da mettere sotto la lingua e far sciogliere senza bisogno di bere acqua. Insomma, una soluzione molto pratica, infatti, grazie alla dissoluzione dei granuli già sulla lingua, che determina un assorbimento veloce del principio attivo, favorisce una veloce insorgenza dell’effetto analgesico contro l’odiato mal di testa che a volte ci attanaglia.
L’Aspirina in granuli arriva nello stomaco già disciolta, quindi il tempo di contatto con la mucosa gastrica è breve, determinandone una buona tollerabilità. Come per altri antinfiammatori, è comunque consigliabile l’assunzione a stomaco pieno.

Una cosa molto interessante è che, analogamente a tutte le altre formulazioni da banco di aspirina, non contiene glutine ed è quindi adatta anche a persone che soffrono di celiachia.

Il costo dell’Aspirina in granuli è di circa 5€ (10 bustine contenenti 500mg di granuli), mentre – come già annunciato – la compressa della Coop avrà un prezzo di 2€.

Fate voi, il dilemma è: praticità o economicità?

Articoli correlati

2 Risposte a “Aspirina – Ascolta la tua testa…”

  1. Telma scrive:

    Direi che invece di investire nella pubblicità e nelle distribuzioni gratuite, potrebbero semplicemente abbassare il prezzo a 2€.
    La gente prenderebbe l’Aspirina “ufficiale” invece di quella Coop.

    Poi va detto che i medici sono obbligati a prescrivere i generici e i farmacisti devono far presenti le alternative per i medicinali da banco (anche se poi non sempre lo fanno), quindi…

  2. Germano scrive:

    Esatto… io ho provato l’aspirina coop e ho visto che il mal di testa mi passa uguale e quindi preferisco il risparmio. Quando sono in viaggio invece mi porto dietro quella in granuli perchè mi permette di assumerla in qualunque posto senza aver acqua con sè

Rispondi