Pillola spray

pillola spray

Dai ricercatori australiani arriva una nuova scoperta in campo farmaceutico: la pillola spray.

Dopo l’invenzione del preservativo spray, le frontiere della medicina nel campo della contraccezione si sono ulteriormente espanse, cercando sempre di più di avvicinarsi alle esigenze delle persone per stimolarne un uso coscienzioso e appropriato.

La pillola spray è molto simile a un profumo, ma con funzione contraccettiva: un paio di spruzzi sulla pelle e il gioco è fatto.
Gli spray anticoncezionali stanno diventando una realtà anche se, come ricordato dal professor Sitruk-Ware della Rockefeller University di New York nel suo intervento al X Congresso della European Society of Contraception in corso a Praga, la ricerca da effettuare prima di una possibile diffusione al pubblico è ancora lunga.

Il dispositivo è simile agli inalatori usati dai pazienti con l’asma, caricato questa volta con un derivato del testosterone, un ormone capace di bloccare l’ovulazione.
Appoggiato sull’avambraccio (come in foto), libera una dose controllata del farmaco che in 30 secondi attraversa gli strati più superficiali della pelle e si deposita in quelli profondi che diventano un serbatoio. Da lì l’ormone viene a poco a poco liberato nel sangue dove il livello utile per bloccare l’ovulazione si mantiene sufficiente anche dopo 36 ore dall’ultima irrorazione cutanea.

Articoli correlati

Rispondi