Nuovo vaccino per prevenire le gastroenteriti provocate dai rotavirus

rotarix

La FDA ha da poco approvato la commercializzazione di Rotarix (già autorizzato dall’EMEA per l’immissione in commercio nel 2006), un vaccino per la prevenzione dei rotavirus che causano gastroenteriti (vomito e diarrea) nei neonati e nei bambini.
Rotarix, prodotto dalla GlaxoSmithKline, è un farmaco liquido da assumere per bocca (il secondo approvato negli States) da neonati già dalla sesta alla ventiquattresima settimana di vita.

Il rotavirus, responsabile di 2,7 milioni di gastroenteriti nei bambini sono negli USA, è presente nell’ambiente in 6 diverse specie ed è la causa più comune di gastroenteriti virali fra i neonati e i bambini al di sotto dei 5 anni.
Dei pazienti, tra i 55-70 mila richiedono cure ospedaliere e 20 60 casi ogni anno portano alla morte.

Nei bambini molto piccoli (tra i 6 e i 24 mesi) il virus può causare una diarrea severa e disidratazione. Il virus esiste in diverse forme, ma l’infezione è pericolosa solo quando provocata dai rotavirus A (e in misura minore da quelli B e C). L’aver contratto il virus una volta non dà immunità sufficiente, anche se le infezioni che si contraggono negli anni successivi e in età adulta tendono a presentarsi in forma più leggera.

Rotarix contiene piccole quantità di una forma viva attenuata (indebolita) di rotavirus umano (ceppo IX4414). Il virus è vivo ma è stato indebolito in modo da non provocare la malattia e ciò lo rende adatto all’uso in un vaccino.
Quando il vaccino è somministrato a un bambino, il sistema immunitario (il sistema che lotta contro le alattie) riconosce il virus indebolito come un corpo estraneo e produce anticorpi (un anticorpo è una proteina speciale che può neutralizzare o distruggere un antigene, quale un agente infettivo o un virus) per contrastarlo. Dopo la vaccinazione con Rotarix la percentuale di bambini che producono anticorpi contro il rotavirus è compresa tra 78% e 95%.

Lo studio per la valutazione degli effetti del Rotarix ha coinvolto più di 24000 bambini prevenendo gastroenteriti gravi e normali nei primi due anni di vita. Gli effetti indesiderati riscontrati in alcuni casi sono stati: vomito, irritabilità, tosse, febbre, etc.

In America nel 1998 era stato autorizzato un altro vaccino che, dopo solo 7 mesi, fu tolto dal mercato a causa della elevata incidenza d’invaginazioni intestinali in bambini vaccinati. Rotarix, nei 63 mila bambini non ha mostrato questi effetti.

[via fda]

Articoli correlati

Rispondi