Scoperto ruolo dei microRNA nelle neoplasie

vetrino microarray dna rnaI ricercatori della Sapienza, guidati dal professor Andrea Vecchione, hanno dimostrato il ruolo cruciale di una classe di piccole molecole di RNA, conosciute come microRNA, in alcuni processi di trasformazione tumorale, aprendo di fatto la strada verso potenziali terapie.

I dati riportati da questo studio dimostrano che in una grande parte di carcinomi gastrici alcune di queste piccole molecole regolatrici sono alterate, permettendo alle cellule tumorali di crescere in maniera incontrollata e di essere più resistenti alla morte cellulare programmata (apoptosi). Le molecole di microRNA, essendo alla base di queste due importanti funzioni cellulari, rappresentano ottimi target su cui investire al fine di ottenere un miglior trattamento personalizzato di questo tipo di tumori.

Questo tipo di ricerche risultano molto costose e molto faticose e prevedono l’impegno di risorse economiche ingenti e di risorse umane altamente motivate. Per questo motivo il Prof. Vecchione è molto grato all’Associazione Italiana sulla Ricerca sul Cancro (Airc) e all’Istituto superiore di Sanità che hanno creduto nei suoi progetti e nelle sue capacità finanziando questa ricerca.

La speranza di tutti è che anche altre istituzioni pubbliche e private seguano quest’esempio ed aumentino i finanziamenti destinati alla ricerca scientifica che rappresenta la vera forza di un paese sviluppato, soprattutto in un campo così promettente come i microRNA.

[maggiori informazioni | foto]

Articoli correlati

Rispondi