Reply, il più piccolo pacemaker

reply pacemaker

Sorin Replay, il più piccolo pacemaker a doppia camera esistente al mondo, ha appena ricevuto il marchio CE e ora è in attesa di essere impianto nei primi pazienti.

Il pacemaker Replay si avvalw della stimolazione SafeR che monitora costantemente l’attività cardiaca spontanea del paziente e riduce la stimolazione ventricolare destra, favorendo quindi l’attività cardiaca naturale.
È stato infatti dimostrato che la stimolazione del ventricolo destro non necessaria aumenti il rischio di sviluppare scompensi cardiaci e fibrillazione atriale, due condizioni che possono risultare estremamente dannose per i pazienti e che possono aggiungere pesanti costi a carico del sistema sanitario.

SafeR agisce riducendo la stimolazione ventricolare a una percentuale dello 0,1% nei pazienti che non presentato un blocco atrio-ventricolare nel 50 – 80% del tempo. Inoltre, recenti studi pubblicati hanno dimostrato che pazienti con blocco atrio-ventricolare di diverso grado possono beneficiare di questo tipo di stimolazione.

Oltre alla modalità di stimolazione SafeR, i pacemaker Replay sono dotati di sofisticati algoritmi che consentono una più facile gestione delle condizioni del paziente: durante il follow up si può risparmiare fino al 25% del tempo, poiché tutti i dati di programmazione necessari per il follow up possono essere ottenuti semplicemente toccando un solo bottone sullo schermo.

Il Dottor Ezio Aimé, IRCCS Policlinico di San Donato, Milano, Italia ha commentato: “La mia personale esperienza è che la tecnologia di Sorin Group sia veramente all’avanguardia per i benefici clinici che apporta ai miei pazienti portatori di pacemaker. Dopo aver impiantato i pacemaker Replay, sono rimasto impressionato dalla combinazione di così piccole dimensioni (solo 8cc) con un così vasto insieme di caratteristiche avanzate”.

Articoli correlati

3 Risposte a “Reply, il più piccolo pacemaker”

  1. roberto scrive:

    buon giorno,vorrei sapere se esiste un pacemaker dalle caretteristiche del Sorin Reply che possa funzionare con un solo catetere in modo VDD.grazie Roberto

  2. Utente scrive:

    Direi che è impossibile! come fai con un solo catetere a monitorare l’attività di entrambe le camere?

  3. eva scrive:

    l’attività di entrambe le camere viene monitorata perchè il singolo catetere ha degli elettrodi sia in atrio che in ventricolo che permettono quindi di “sentire” entrambe le camere, mentre la stimolazione viene fatta solo nella camera ventricolare. Attualmente esiste il modello di stimolatore Reply VDD-R.

Rispondi