Test del liquido amniotico casalingo

AmniScreen al-sense kit test liquido amnioticoBarr Pharmaceuticals ha annunciato di stare per lanciare il primo test casalingo per scoprire eventuali perdite di liquido amniotico durante la gravidanza.

Il prodotto, che arriverà in commercio a breve anche nel nostro Paese, si chiama con molta fantasia “AmniScreen” ed è costituito da un assorbente con una striscia in grado di segnalare la presenza del liquido amniotico cambiando colore: da giallino a blu.
Sostanzialmente, il tutto può essere visto come un normale test del pH comunemente utilizzato nei laboratori ma anche per impieghi casalinghi (ad esempio per l’acquario) perché rileva il livello di pH, assai elevato nel liquido presente nella cavità uterina.

Durante i test effettuati si è dimostrato che AmniScreen è capace di rilevare perdite nella quasi totalità dei casi con una probabilità che si aggira attorno al 97%. Le candidate per eccellenza nel prossimo test clinico saranno le donne incinte con un alto rischio di perdita di liquidi, donne che hanno subito l’amniocentesio che hanno già mostrato i chiari segni di fuoriuscita di liquido amniotico dalla vagina (liquido trasparente e non gelatinoso).

[via medgadget]

Articoli correlati

Rispondi