HepaLife: il fegato artificiale

HepaLife fegato artificiale

HepaLife è un nuovissimo e promettente fegato artificiale o bioartificiale progettato per funzionare fuori dal corpo del paziente per eliminare le sostanze di scarto presenti nel plasma.

Il dispositivo mima le funzioni del fegato umano eliminando dalla circolazione sanguigna del paziente alcune tra le più importanti sostanza tossiche, ad esempio nei test eseguiti è stato capace di ridurre del 75% il livello di ammoniaca in 24 ore (caratteristica necessaria per il trattamento di gravi problemi epatici).
Il funzionamento è abbastanza semplice: il sangue del paziente viene fatto confluire in un filtro per separare il sangue del paziente in plasma e parte corpuscolata (globuli rossi, piastrine, globuli bianchi, etc.). All’interno del dispositivo, costituito da un bioreattore contenente cellule PICM-19, viene fatto passare solo il plasma per eliminare le tossine. Nel bioreattore vengono costantemente controllati gas e temperatura per garantire le migliori prestazioni possibili dalle cellule.

Le PICM-19 sono cellule staminali embrionali del fegato derivate da epiblasti del maiale capaci di espandersi e crescere mantenendo le funzioni epatiche.

[via medgadget | maggiori informazioni]

Articoli correlati

Rispondi