Le persone con gli occhi azzurri hanno un antenato comune

occhi azzurri

La natura mescola costantemente i nostri geni, creando una sorta di cocktail genetico di cromosomi umani per ottenere profili genetici diversi. Alcuni di questi cambiamenti non rappresentano né una mutazione né un vantaggio nello sviluppo, come il colore degli occhi.

Originariamente tutti gli occhi erano marroni, ma circa 6-10.000 anni fa una mutazione genetica nel gene OCA 2 ha prodotto un interruttore che ha letteralmente spento la normale capacità di produrre occhi marroni.
I gene OCA 2 è coinvolto nella produzione di melanina, il pigmento che dà il colore ai nostri capelli, agli occhi e alla pelle. “L’interruttore”, presente nel gene tuttavia non spegne interamente la capacità di variare il colore, piuttosto limita la relativa azione di ridurre la produzione di melanina nell’iride.

L’effetto dell’interruttore è molto specifico: se il gene OCA2 fosse completamente distrutto gli esseri umani sarebbero senza melanina, una circostanza conosciuta come albinismo.
La variazione nel colore degli occhi da marrone a blu può essere spiegata dalla quantità di melanina nell’iride, ma gli individui con gli occhi azzurri hanno soltanto un a minima variazione di quantità di melanina negli occhi rispetto agli alle persone con altri colori.

Da tutto ciò può essere concluso che tutti gli individui con gli occhi azzurri sono collegati a un medesimo antenato comune. Queste persone infatti hanno ereditato lo stesso interruttore esattamente nello stesso posto nel loro DNA. Al contrario le persone con gli occhi marroni hanno una variazione specifica di una zona del DNA e quindi potrebbe potenzialmente accadere in ogni momento.

[via e foto geneticshealth]

Articoli correlati

Rispondi