Tecnica indolore per operare l’ernia del disco

ernia disco discaleLa chirurgia percutanea, detta anche mininvasiva, è la soluzione indolore per chi ha l’ernia del disco, riducendo il disagio dei pazienti e aumentando la flessibilità terapeutica.

La terapia laser percutanea a contatto per le ernie del disco, cervicali, dorsali (tranne che per il tratto T1-T5) e lombari è una nuova tecnica non chirurgica inventata negli Stati Uniti dal Prof. Daniel Choy che si esegue con l’utilizzo della anestesia locale.

Il nucleo polposo dello spazio intervertebrale interessato viene colpito da un raggio laser dopo la introduzione di una fibra ottica; quest’ultima viene posta a contatto con il nucleo polposo stesso attraverso la guida di un ago inserito a livello della schiena del paziente: il tutto sotto controllo radiologico costante. Dal punto di vista fisico si produce una vaporizzazione di almeno parte del nucleo polposo (composto prevalentemente da acqua) e questo determina la decompressione del nervo interessato. Obiettivo è la marcata riduzione della pressione esercitata dal sistema “disco ed ernia” sulla radice nervosa.

Articoli correlati

Rispondi