Sangue mestruale come fonte di cellule staminali

Cellule StaminaliLa Cryo-Cell, una compagnia americana, ha lanciato un servizio per signore pensato appositamente per conservare le proprie cellule staminali in caso, per problematiche di vario genere, dovessero diventare fondamentali nel processo di cura.

La notizia in se acquisisce importanza per la fonte di approvvigionamento di cellule staminali: il sangue mestruale. Secondo l’azienda, ogni singolo ciclo ha la capacità (e la possibilità) di produrre milioni di queste cellule, ma ci potrebbero volere diversi anni per arrivare a sfruttare il loro potenziale nel modo corretto.

Il costo anno per quest’operazione di mantenimento è di circa 450$, al cambio favorevole non tanto più di 300€; l’unica cosa che lascia effettivamente alcuni dubbi è la reazione avuta dall’autorità che regola il settore delle cellule staminali: pare infatti che non siano state per nulla impressionate. La domanda quindi da porsi è “innovazione o inutilità?”. Solo il tempo ci darà una risposta.

Per chi ne volesse sapere di più sull’argomento qui trovate molti dettagli.

Articoli correlati

Rispondi