Brainbow, il cervello in technicolor

sistema nervoso colorazione

I neuroscienziati Joshua R. Sanes e Jeff W. Lichtman dell’Università di Harvard hanno scoperto una nuova tecnica di colorazione chiamata brainbow, in grado di evidenziare le cellule del sistema nervoso in un modo mai visto prima.

La tecnica brainbow, parola inglese composta da brain -cervello- e rainbow -arcobaleno-, già pubblicata su Nature, permette di colare in circa 90 tonalità diverse il tessuto nervoso, aumentando di molto la risoluzione e luminosità dei singoli neuroni. La differenza tra questa e le tecniche precedenti è un po’ la differenza che passa tra l’osservare una TV in bianco e nero e una colori.

Tutto ciò viene ottenuto grazie a proteine fluorescenti colorate di rosso, verde e blu (RGB) che, tramite la ricombinazione si attaccano a un gene espresso solo nei neuroni, generando le varie tonalità.

tecnica colorazione cervello

Brainbow contribuirà anche a far comprende il complicato sviluppo del sistema nervoso e l’anatomia del cervello nei mammifero, attualmente capito soltanto in parte. Ciò potrebbe far luce sulle origini dei molti disordini e patologie del sistema nervoso che si presentano durante lo sviluppo.

Questa tecnica trasgenica è stata impiegata con successo nel cervello di alcune cavie da laboratorio che hanno permesso di scattare le meravigliose foto che vedete sopra.

[via rsc]

Articoli correlati

5 Risposte a “Brainbow, il cervello in technicolor”

  1. MedMax scrive:

    pazzesco io che studio queste cose non ho mai visto foto così chiare e comprensibili. Eccezionale!!!

  2. MedMax scrive:

    COMPLIMENTI ho visto che solo ora questa notizia è stata data anche da repubblica un giorno dopo… 😉

  3. giuggiola scrive:

    è vero!!! complimenti!!!

  4. Marco scrive:

    Fantastico

  5. Small World - Foto Nikon - BioBlog scrive:

    […] Quelle che vedete sono solo alcune delle immagini che potete trovare nel sito web nikonsmallworld.com in attesa della votazione finale. La prima non poteva che essere dedicata al brainbow. […]

Rispondi