Archivio di novembre 2007

TAC dinamica 3D approvata dalla FDA

venerdì 30 novembre 2007 di Federico Illesi

tac tomografia computerizzata ct

Sulla scia della TAC tridimensionale a 64 strati della Philips, la Toshiba ha reso pubblica l’approvazione del proprio dispositivo per effettuare delle tomografie computerizzate dinamiche in grado di rivoluzionare le attuali tecniche di imaging.

AquilionONE, questo è il nome della TAC, non solo permette la visualizzazione di immagini tridimensionali dei vari tessuti e organi, ma anche la dinamica delle funzioni e dello scorrere del sangue.
A differenza di tutti i sistemi attualmente in uso, AquilionONE riesce a monitorare un organo, come il cuore, cervello e altri, in un’unica rotazione perché riesce a guardare fino a 16cm con 320 detector ad altissima risoluzione capaci di acquisire simultaneamente 64 immagini (strati) con uno spessore di 0,5mm con un periodo di 350 millisecondi.

[Continua a leggere »]



Tag: , ,

Colostomia inversa

venerdì 30 novembre 2007 di Federico Illesi

colostomiaOrribile disastro in sala operatoria del Kent General Hospital è approdato alla corte suprema per una richiesta danni: i chirurghi in un’operazione di colostomia hanno invertito i condotti di escrezione, convogliando le feci nella vescica e l’urina nel colon.

Come si buon immaginare l’operazione chirurgica ha causato non pochi disagi sia fisici, dolore e sofferenza, che mentali, imbarazzo e afflizione. Dodici giorni dopo lo sfortunato paziente è stato sottoposto nuovamente a intervento chirurgico per “correggere il tiro”.

Per tranquillizzare un po’ tutti dopo un’indagine fatta dallo stesso ospedale sembra che questo sia il primo caso al mondo.

In breve la colostomia è una creazione di un ano artificiale che metta in comunicazione il colon con l’esterno.
L’ano artificiale può trovarsi sulla parte destra o sinistra dell’addome a seconda della lunghezza del tratto di intestino crasso asportato tramite l’intervento chirurgico. Questo tipo di operazione è riservato a pazienti con tumori maligni del retto-sigma, colostomia definitiva, oppure colostomia temporanea nel caso di diverticoli o altre patologie per cui è possibile mantenere il tratto in funzione.

[via dailymail]



Tag: ,

Ormone della crescita: iniezione in 3 step

venerdì 30 novembre 2007 di Federico Illesi

iniezioni ormone della crescita

È stato da poco approvato dalla FDA easypod, un dispositivo per le iniezioni di somatotropina (ormone della crescita prodotto nell’adenoipofisi, noto anche con l’acronimo GH del nome inglese Growth Hormone), realizzato dalla Merck Serono S.A.

Nello sviluppo di questo dispositivo pazienti e clinici hanno cooperato assieme per migliorare il più possibile il sistema per la somministrazione dell’ormone della crescita.
Le iniezioni, effettuate sottocutanee, in tre semplici step:

  1. inserire l’ago;
  2. iniettare la dose;
  3. rimuovere l’ago.

[Continua a leggere »]



Tag: , ,

Moderate dosi di cannabis per alleviare il dolore

giovedì 29 novembre 2007 di Federico Illesi

cannabis doloreUn recente studio condotto dall’Università della California ha rivelato che fumare moderate dosi di cannabis può avere effetti benefici sulla percezione del dolore. Al contrario, fumare dosi elevate di cannabis può portare a un aumento del dolore avvertito.

Questo studio, primo nel suo genere, ha valutato la risposta dell’organismo con diverse dosi di cannabis in volontari a cui era stata precedentemente iniettata della capsaicina (sostanza presente nel peperoncino) per simulare il dolore.

L’articolo è stato pubblicato sul journal Anesthesiology e apre di fatto un nuovo mondo per la terapia del dolore, branca della medicina su cui ultimamente si sta prestando sempre più attenzione per alleviare le inutili sofferenze dei pazienti.



Tag: ,

Valvola porcina anti calcificazione

giovedì 29 novembre 2007 di Federico Illesi

valvola porcina calcificazione

È stata da poco approvata dalla FDA Epic, una valvola cardiaca biologica di derivazione porcina con un innovativa tecnologia anti-calcificazione del tessuto.

Il sistema anti-calcificazione realizzato da Robert Levy evita i processi di mineralizzazione dei leaflet dovuti a interazioni fra glutaraldeide, calcio e fosfolipidi.
Il trattamento è stato provato con successo nel modello animale (valvole mitrali impiantate in alcune pecore), prevenendo adeguatamente la calcificazione e quindi l’irrigidimento del tessuto valvolare.

[Continua a leggere »]



Tag: , ,

Supertopo modificato geneticamente per non ammalarsi di cancro

giovedì 29 novembre 2007 di Federico Illesi

super topo modificato geneticamente contro cancro tumore

Un gruppo di scienziati americani dell’Università del Kentucky, guidati dal dottor Vivek Rangnekar, ha sviluppato un super topo modificato geneticamente per non ammalarsi di cancro.

L’idea di modificare il corredo genico fin dalla nascita del topi è partita dalla scoperta di un gene tumore-soppressore, soprannominato Par-4, capace di produrre una proteina chiave per distruggere i tessuti tumorali, preservando nel contempo i tessuti sani.
Infatti la seconda scoperta fatta dal team è che la proteina non ha effetti collaterali di alcun tipo sull’intero organismo, aprendo nuove speranze nella cura contro il cancro.

La notizia, pubblicata sul Journal Cancer Research, -se confermata- porterà sicuramente allo sviluppo di trattamenti anti-tumorali negli esseri umani per evitare le attuali terapie fastidiose e a volte invasive che inducono fenomeni come nausea, perdita di capelli e unghie.



Tag: , , ,

Il contapassi fa camminare di più

mercoledì 28 novembre 2007 di Federico Illesi

contapassiRicercatori americani dell’Università di Stanford e Minnesota hanno pubblicato un articolo secondo cui il solo possedere un pedometro o contapassi motiverebbe le persone a camminare di più e con una frequenza maggiore.

Nell’analisi effettuata, che ha considerato 26 studi per un totale di 2767 pazienti esaminati per un periodo di 18 settimane, si è visto che le persone munite di pedometro hanno avuto un incremento dell’attività fisica del 27% pari a circa 1,6km.

Camminare per circa 30 minuti al giorno è una pratica consigliata a tutte le persone (non solo a quelle sovrappeso), in quanto è stato ampiamente dimostrato come una minima attività fisica giornaliera contribuisca positivamente sulla riduzione delle pressione arteriosa, abbattendo del 10% circa il rischio di infarti.

Se state già pensando al pranzo di Natale forse fareste meglio a mettere sotto l’albero un bel contapassi elettronico e sperare di rientrare nella fascia dei pazienti attivi :-)



Tag: , , ,

Scoperto meccanismo chiave nelle malattie autoimmuni

mercoledì 28 novembre 2007 di Federico Illesi

malattie autoimmuni aids hivI ricercatori del dipartimento di Medicina interna della Sapienza dei Roma, guidati dal professor Vincenzo Barnaba, hanno dimostrato un nuovo ruolo delle caspasi, le proteasi che inducono l’apoptosi cellulare, nello sviluppo di fenomeni autoimmuni.

In condizioni normali, l’equilibrio di un tessuto è mantenuto dalla continua generazione di nuove cellule che prendono il posto di quelle vecchie, le quali muoiono per apoptosi (morte programmata).
Tale fenomeno, permette che le cellule ormai esaurite nella loro funzione, e quindi inutili o potenzialmente dannose, muoiano, attraverso l’attivazione delle caspasi endocellulari. Le caspasi sono protesasi, cioè enzimi, che frammentano le proteine interne della cellula, “accartocciando” la sua membrana senza romperla, in modo tale da impedire la fuoriuscita del materiale interno che potrebbe provocare infiammazioni e danni. L’azione delle caspasi prepara il terreno per l’intervento dei macrofagi, particolari cellule del sistema immunitario addette alla fagocitosi delle cellule morte.

[Continua a leggere »]



Tag: , ,

Protesi al braccio che permette agli amputati di riacquisire il tatto

mercoledì 28 novembre 2007 di Federico Illesi

donna bionica

Vi ricordate della prima donna bionica?

Su fareastgizmos.com hanno pubblicato un interessante articolo che spiegail funzionamento di questa protesi al braccio che consente di riacquisire il senso del tatto.

La tecnica, impiegata con successo dal dottor Todd Kuiken, sta aprendo la strada verso innumerevoli trattamenti e prende il nome di reinnervazione mirata (TR, targeted reinnervation). L’operazione chirurgica prevede che i nervi vengano orientati esternamente verso la pelle in corrispondenza dell’amputazione, in modo da favorire e rendere più sensibile l’interazione con una protesi di tipo intelligente. Questo tipo di protesi, infatti, deve essere in grado di tradurre gli stimoli sensoriali avvertiti in segnali elettrici da spedire direttamente al tessuto nervoso.



Tag: , , ,

E-nose: il naso elettronico

martedì 27 novembre 2007 di Federico Illesi

naso elettronicoVi avevo già parlato tempo fa della realizzazione di uno dei primi nasi elettronici, ad oggi, dopo più di un anno, la ricerca ha fatto passi da gigante -in particolare le nanotecnologie– che hanno permesso agli scienziati del Southern Illinois University di Carbondale di realizzare un nuovo e-nose (naso elettronico) basato su nanofili (nanowire) di ossido di metallo.

Kamina, questo è il nome del dispositivo, è costituito da un intreccio di nanofili di SnO2 impiegati come elementi sensitivi tramite una tecnologia multi-elettrodo che consentono l’analisi di odori e gas atmosferici.

Uno degli inventori, il dottor Kolmakov, afferma che la morfologia e il principio di funzionamento dello strato sensibile agli odori presenta un certa analogia con i neuroni: la distribuzione random dei nanofili porta alla formazione di contatti e di percorsi multipli di percolazione per la trasmissione del segnale.

La resistenza di questa percolazione, operazione lenta con cui si separano le componenti di una miscela mediante filtraggio attraverso strati di materiale solido, permette un controllo molto sensibile e raffinato sul gas.

[Continua a leggere »]



Tag: , ,