Un semplice esame all’occhio può tracciare l’avanzare della sclerosi multipla

esame scansione della retinaUna veloce scansione dell’occhio può offrire una strada semplice e indolore ai pazienti affetti da sclerosi multipla per tracciare l’avanzamento della patologia.

I ricercatori del Johns Hopkins Multiple Sclerosis Center a Baltimore, hanno scoperto che osservando le fibre nervose nel retro della retina si può avere un quadro abbastanza preciso sulla diminuzione del volume del cervello, marker dell’avanzamento della sclerosi.

La sclerosi multipla (SM) è una malattia che colpisce il sistema nervoso centrale (cervello, nervi ottici e midollo spinale) ed è caratterizzata dalla distruzione della guaina mielinica che isola le fibre nervose (demielinizzazione).
La velocità e l’efficienza ne risultano compromesse: l’esecuzione di movimenti armonici, rapidi e coordinati diventa sempre più difficile in relazione al progredire della malattia.

Le aree in cui la mielina è stata danneggiata o distrutta vengono definite “placche” o “lesioni”, che appaiono come aree indurite o cicatrici: nella sclerosi multipla queste cicatrici si formano in tempi e in aree diversi del cervello e del midollo cerebrale: da qui il nome di sclerosi multipla (cicatrici multiple).

Articoli correlati

Rispondi