L’Alzheimer è la terza forma di diabete?

diabete alzheimerL’insulina non è solo importante per il corpo, ma anche per la mente. Questo è il risultato di una ricerca che negli ultimi anni ha avanzato l’ipotesi che esista un nuovo tipo di diabete, da definire il terzo (dopo quello di tipo ereditario e quello dovuto allo stile di vita spesso sedentario), che sarebbe inevitabilmente legato alla perdita di memoria solitamente presente nell’Alzheimer.

Alcuni scienziati della Northwestern University hanno scoperto perché il segnale prodotto dalla presenza di insulina nel cervello (che comunque è un organo insulino-indipendente nel sistema glucosio) smetta di funzionare nei pazienti affetti da Alzheimer: il motivo è la rimozione di alcuni ricevitori dalle cellule dei nervi.
Nel cervello questo tipo di cellule e ricevitori sono necessari alla vita della memoria stessa, che si alimenta e resta attiva.

Adottare una strategia di controllo tra l’aumento del diabete e i danni provocati dall’Alzheimer, potrebbe evitare l’insorgere di questo tipo di malattie, arrivando anche a costruire dei farmaci ad-hoc che possano agire per il mantenimento di questo equilibrio.

[via northwestern]

Articoli correlati

Rispondi