Lenti dentro l’occhio contro la miopia

chirurgia occhi miopia lenti a contatto

Già da una decina d’anni forse più è stata adottata una tecnica a tutti i miopi nota: il laser a eccimeri, in grado di correggere miopie sino a 6 o 7 diottrie (estensibile anche sino a 11), con un consistente appiattimento delle cornea.

Tuttavia questa operazione presenta delle controindicazioni e inoltre non sempre può essere praticata.

Ultima frontiera per combattere la miopia dunque è stata presentata al Congresso di oftamologia della Lombardia. Si tratta di un paio di occhiali incorporati, ossia di lenti intraoculari “fachiche”, che si aggiungono al cristallino naturale, senza sostituirlo, come avviene per la cataratta.

lente intraoculare

Queste lenti, il cui nome deriva dal greco phacos (cristallino), sono impiantate tramite un’incisione di 4 o 5 mm.

Oggi sono disponibili tre tipologie di lenti per impianto intraoculare nelle miopie elevate, che consistono:

  1. in camera anteriore ad appoggio oculare (ex Baikoff);
  2. in camera anteriore a fissazione iridea, con due chele laterali, come quelle dei granchi, che pinzano letteralmente la lente sull’iride;
  3. in camera posteriore, tra l’iride e il cristallino.

Quindi per i miopi con oltre dieci diottrie e che non tollerano le lenti a contatto, sembra essere arrivata la soluzione.

Articoli correlati

Rispondi