Scoperto un meccanismo di protezione del cuore

cuoreUn gruppo di scienziati britannici dell’Università di Bristol ha identificato un meccanismo di protezione del cuore dei topi che potrebbe condurre a migliorare le cure di sintomatologie umane.

La nomea che un muscolo cardiaco che passi indenne un attacco sia effettivamente più forte (secondo la frase “se non mi viene un infarto oggi non mi viene più”) è risultata vera: è stato verificato che il cuore di un topo con malattie coronariche (geneticamente modificato per risolvere questo problema) sia risultato più resistente rispetto al cuore sano.

Andare a valutare i problemi che una persona potrebbe avere e prevenendoli con misure efficaci potrebbe quindi allungare di molto la vita funzionale del muscolo stesso.

[via upi]

Articoli correlati

Rispondi