Risonanza magnetica a tunnel aperto da Siemens


[Clicca sulle immagini per ingrandire]

Si chiama MAGNETOM Espree ed è il primo tomografo a risonanza magnetica (MR) da 1,5 Tesla con tunnel aperto, finalmente arrivato in Italia, grazie a Siemens. Oltre ad immagini diagnostiche di elevata qualità e brevi tempi di analisi, questa tecnologia garantisce maggiore comfort per i pazienti, soprattutto se affetti da claustrofobia e obesità.

75 cm di diametro e 125 cm di lunghezza compatta, queste le rivoluzionarie misure della nuova apparecchiatura di Siemens Medical Solutions già operativa presso il “Centro radiologico Cento Cannoni” di Alessandria e presso la struttura diagnostica fiorentina “Leonardo da Vinci”.

I pazienti affetti da obesità e claustrofobia, che rappresentano complessivamente il 25% della popolazione negli Stati Uniti ed il 10% in Italia, possono dire addio ai disagi degli esami tomografici. Le nuove dimensioni di MAGNETOM Espree, disponibili finora solo con la TAC, garantiscono, infatti, sufficiente spazio e, nella maggior parte dei casi, permettono alla testa di rimanere fuori dallo scanner.
A differenza degli MRI aperti disponibili fino ad ora sul mercato, la nuova apparecchiatura Siemens unisce il comfort del paziente con la qualità delle immagini e la sicurezza diagnostica di un sistema high-field grazie alla rivoluzionaria tecnologia Siemens Tim (Total imaging matrix): la flessibilità di combinazione delle bobine Matrix, sulle quali si basa il sistema, consente, infatti, un’elevata risoluzione dell’immagine con tempi di analisi molto brevi.


Il MAGNETOM Espree è inoltre in grado di captare un segnale fino a quattro volte maggiore rispetto ai classici sistemi MRI aperti con il magnete a “C”, funzionalità particolarmente utile nell’analisi di soggetti obesi per i quali la ricezione del segnale risulta spesso problematica.
Attualmente questo metodo di imaging si applica per la diagnosi e per la pianificazione terapeutica di affezioni dell’apparato motorio, del diabete e cardiovascolari, tutte malattie associabili all’obesità, ma è auspicabile che in futuro tutti i pazienti possano avere accesso illimitato alla tecnologia MRi di elevata qualità.
La nuova apparecchiatura si va ad affiancare ad altri due sistemi Siemens da 1,5 Tesla: MAGNETOM Avanto e MAGNETOM Symphony, che sono impiegati da cliniche universitarie, ospedali e studi radiologici a livello mondiale.

[via siemens]

Articoli correlati

8 Risposte a “Risonanza magnetica a tunnel aperto da Siemens”

  1. MedMax scrive:

    a me da me molto fastidio fare la risonanza nel tunnel… per quella che devo fare a breve proverò a informarmi per un dispositivo aperto come queto.

    Qualcuno ha qualche numero di telefono o indirizzo da fornirmi per roma?

  2. maura scrive:

    dipende dal tipo di esame che devi fare. se è un’articolazione esistono tantissime strutture che hanno artroscan o similari, quindi aperti e sopportabilissimi. se si tratta della colonna non molti hanno le nuove apparecchiature aperte per le grandi articolazioni. una delle strutture più attrezzate comunque è la RADIOLOGICA ROMANA, a LA STORTA, proprio di fronte alla fermata delle FS. il numero purtroppo non lo trovo più, ma lo trovi tranquillamente sull’elenco. spero di esserti stata utile

  3. gianluca scrive:

    Salve, scrivo da Torino , devo fare una RMN alla colonna completa e ho il terrore. La mia fisioterapista mi ha consigliato il vostro macchinario dal momento che io soffro di claustrofobia e parestesia agli arti inferiori con bruciore degli stessi.
    In passato ho avuto delle brutte esperienze riguardo questo tipo di esame , nonostante l’apparecchiatura fosse aperta .
    Vorrei sapere quanto può durare l’esame per tutta la colonna e se la testa rimane fuori dal tunnel .
    Accetto consigli in merito .
    Nell’attesa di una sua risposta ringrazio per la collaborazione e
    distinti saluti
    Gianluca

  4. maurizio scrive:

    io non potevo fare la risonanza magnetica chiusa per altri motivi quindi l’ho fatta aperta; la testa resta fuori e comunque ti do un consigio: fissa l’appuntamento la mattina presto,fai tardi la sera prima e vedrai che quando sei sdraiato se chiudi gli occhi..ti farai un sonnellino e quella mezzoretta passerà in un attimo. auguri ciao

  5. italo del bufalo scrive:

    Dovendo fare RMN con MDC e colangio rmn dove trovo un centro convenzionato in Campania (vivo a Salerno)o nelle provincie vicine che utilizzano il Magnetom Espree da 1’5 T.Soffrendo claustrofobia avrò possibilità di tenere la testa fuori del tunnel?Grazie anticipatamente.Aspetto una risposta urgente.

  6. pino di napoli scrive:

    ho bisogno urgente di sapere un centro di risonanza magnetica a tunnel aperto in campania ( na )

  7. massimo scrive:

    vorrei sapere se c’è una ris. magnetica da 180cm. aperta o chiesa.
    grazie

  8. pasquale scrive:

    vorrei sapere se c-e* spazio x una persona molto crande di pancia 3384931360

Rispondi