Sì al primo test molecolare per il cancro al seno

GeneSearch BLN Assay test metastasi cancroLa FDA americana ha da poco approvato il primo test molecolare da laboratorio della Veridex per verificare la presenza di metastasi nel caso di cancro al seno ai linfonodi vicini.
Il test, realizzato dalla GeneSearch BLN Assay, rileva la presenza nei linfonodi di alcune molecole che abbondano in caso di tumore e che -al contrario- scarseggiano nel tessuto sano.

Conoscere la presenza o dell’assenza di cellule cancerogene nei linfonodi i cosiddetti nodi sentinella- per la funzione che esplicano, è fondamentale per lo studio di una terapia il più possibile mirata e calibrata per il tipo di tumore diagnosticato.

Nella normale pratica, durante gli interventi per rimuovere un cancro al seno vengono prelevati i nodi sentinella e inviati al laboratorio di analisi per evidenziare eventuali metastasi, perdendo così circa un paio di giorni in attesa della risposta. Con questo nuovo test molecolare il chirurgo avrà in mano il risultato mentre il paziente è ancora sotto i ferri, in modo da sapersi regolare sul tessuto da rimuovere senza dover reintervenire in un secondo momento.

Secondo le prove effettuate, il test ha una precisione dell’88% nei pazienti con metastasi, mentre sale al 94% per le persone senza metastasi.

[via fda | veridex]

Articoli correlati

Una risposta a “Sì al primo test molecolare per il cancro al seno”

  1. Lucas scrive:

    direi una cosa ottima per evitare i famosi reinterventi ripartori….

Rispondi