Il Melaka virus non s’ha da fare

melaka virusIl primo ministro Datuk Seri Mohd Ali Rustam, dello stato di Malacca (in lingua originale Melaka) ha espresso il suo disappunto a degli scienziati malesi per aver battezzato un nuovo virus scoperto nei pipistrelli proprio con il nome di Melaka.
Il ministro dello Stato malese ha già scritto una lettera ufficiale al Ministro della Sanità e a tutti gli Stati interessati intimandogli di non utilizzare per un virus il nome della terra che governa.

Il nuovo virus di melaka viene trasportato dai pipistrelli e presenta nelle persone sintomi molti simili a quelli dell’influenza aviaria: febbre alta, tosse, naso che cola, stanchezza e gonfiore alla gola, però stando agli studi condotti finora, questa nuova malattia non sarebbe mortale.
La scoperta per la salute delle persone ha un’importanza molto elevata perché da tempo circa il 13% dei malesi soffrivano di infezioni inspiegabili a carico del sistema respiratorio.
Ora sarà possibile valutare l’efficacia delle cure ed eventualmente svilupparne altre per curare questa malattia che ha già fatto tanto parlare di sé.

Articoli correlati

Una risposta a “Il Melaka virus non s’ha da fare”

  1. Lucas scrive:

    non piacerebbe nemmeno a me un virus col nome italia… anche se so per certo che molti virus e o malattie prendono il nome dal luogo di origine come il virus del nilo.

Rispondi